Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Non gli assegnano una casa popolare, marocchino si dà fuoco in piazza Bra

L'uomo, disperato, aveva provato l'estremo gesto già lunedì scorso. Questa volta se l'è cavata "solo" con l'ustione di una gamba

Ha provato di nuovo a darsi fuoco in piazza Bra un marocchino che protesta contro la presunta mancata assegnazione di un alloggio popolare.

IL FATTO - Lunedì sera assieme alla sua compagna italiana aveva messo in atto la sua minaccia accanto a Palazzo Barbieri e la coppia aveva desistito solo dopo una lunga trattativa con i carabinieri. Sabato sera l'uomo, che aveva ancora accato la sua convivente, è salito sulla grande scalinata dell'atrio della Gran Guardia che porta alla mostra "Da Botticelli a Matisse": ha estratto un accendino e ha dato fuoco ai pantaloni sui quali probabilmente aveva versato liquido infiammabile. L'immediato intervento di un addetto alla sicurezza con un estintore ha spento la fiammata; poi sono arrivati i soccorsi con i sanitari di Verona Emergenza e sono intervenute le Volanti della Questura e una pattuglia della Polizia municipale. L'uomo, che ha riportato un'ustione alla gamba, è stato medicato al Pronto Soccorso dell'ospedale di Borgo Trento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non gli assegnano una casa popolare, marocchino si dà fuoco in piazza Bra

VeronaSera è in caricamento