menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Restaurato il dipinto danneggiato dai rapinatori durante il furto a Castelvecchio

L'opera di Giulio Licinio del XVI secolo "La Conversione di San Paolo" che era stata danneggiata dai banditi autori del furto a Castelvecchio lo scorso 19 novembre, è stato restaurato e presentato oggi pubblicamente

Il consigliere incaricato alla Cultura Antonia Pavesi è intervenuta, questa mattina al Museo di Castelvecchio, alla presentazione del restauro conservativo eseguito dalla Soprintendenza Belle arti e Paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza dell’olio su tavola raffigurante “La Conversione di San Paolo” del sec. XVI. Presenti il Soprintendente Fabrizio Magani e la direttrice dei Musei Civici Margherita Bolla.

La tavola, di Giulio Licinio, entrata a far parte della collezione museale nel 1871 con il lascito di Cesare Bernasconi, era stata danneggiata dai rapinatori durante il furto al Museo del 19 novembre scorso. “Un ringraziamento alla Soprintendenza – ha detto Pavesi – sia per la sollecita collaborazione che per l’ottimo restauro eseguito, che ha consentito di restituire integralmente l’opera alla città, ancora segnata dalla rapina dello scorso novembre”.

I due frammenti strappati nel tentativo di rimuovere il dipinto dal muro sono stati portati nel laboratorio di restauro della Soprintendenza per le operazioni preliminari; non presentando parti mancanti, si è provveduto al restauro al Museo di Castelvecchio con il riposizionamento dei frammenti sulla tavola, la stuccatura e l’integrazione pittorica dei lembi di giunzione.

La_conversione_di_San_Paolo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento