rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Dieselgate, Codacons convocata in Procura a Verona come parte offesa

Il pm Marco Zenatelli ha chiesto l'incidente probatorio per il caso delle emissioni ritenute falsificate sulle automobili Volkswagen

La Procura della Repubblica di Verona con il pm Marco Zenatelli ha chiesto l'incidente probatorio per il caso delle emissioni ritenute falsificate sulle automobili Volkswagen, nell'ambito dell'indagine condotta dalla magistratura nei confronti dei manager della casa automobilista per il reato di frode in commercio.

All'Ansa, ne ha dato notizia il Codacons, dalla cui denuncia è nata l'inchiesta della Procura. Codacons che è stato ora convocato dal Pm in qualità di parte offesa, rappresentando oltre 5.000 proprietari di auto Volkswagen.

"Interverremo - ha dichiarato il presidente Codacons Carlo Rienzi - nel procedimento nominando un nostro tecnico al fine di condurre verifiche sulle auto sottoposte ad indagine, ed invitiamo intanto tutti gli automobilisti proprietari di vetture Volkswagen coinvolte nello scandalo dieselgate ad aderire alle azioni lanciate sul sito www.codacons.it per ottenere il risarcimento dei danni subiti, considerato che la casa automobilistica ha negato finora qualsiasi indennizzo agli automobilisti italiani".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieselgate, Codacons convocata in Procura a Verona come parte offesa

VeronaSera è in caricamento