Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Lavori socialmente utili per cinque detenuti. Ripareranno il porfido in Brà

Nell'ambito di un progetto per il reinserimento sociale dei condannati, cinque detenuti a Montorio hanno iniziato oggi l'attività di restauro del porfido sconnesso in Piazza Brà

Sono cinque le persone detenute che hanno iniziato oggi mercoledì 9 settembre le operazioni per il rifacimento e restauro del porfido sconnesso in Piazza Brà, nell'ambito di un progetto per il reiserimento sociale dei condannati attraverso lavori di pubblica utilità. Nei loro confronti ha voluto rivolgere i suoi personali auguri il Sindaco di Verona Flavio tosi, così come emerge da una nota diffusa dal Comune:

Primo giorno di lavoro questa mattina in piazza Bra per cinque persone, detenute nel carcere di Montorio, impegnate in un percorso di sostegno volto al reinserimento sociale dei condannati attraverso progetti di lavoro socialmente utili.

Ai cinque detenuti, che saranno occupati tutti i giorni, per tre mesi, a sistemare le parti sconnesse della pavimentazione in porfido della piazza, ha fatto gli auguri di buon lavoro il Sindaco Flavio Tosi. Il progetto si svolge nell'ambito dell’accordo sottoscritto da Comune di Verona, Direzione della Casa Circondariale di Verona, Tribunale di Sorveglianza – Ufficio di Verona, Progetto Esodo Caritas Verona e Garante dei Diritti delle persone private della libertà personale, finalizzato a promuovere attività lavorativa non remunerata, a favore della collettività, da parte di persone in esecuzione penale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori socialmente utili per cinque detenuti. Ripareranno il porfido in Brà

VeronaSera è in caricamento