Cronaca Lazise / Corso Cangrande

Derubavano i turisti nei campeggi: ladri di biciclette colti sul fatto dai carabinieri

I recenti colpi avvenuti nei camping della costa lacustre hanno convinto i militari ad appostarsi in attesa dei malviventi, dopo aver studiato il loro modus operandi

I Carabinieri della Stazione di Lazise hanno arrestato tre cittadini stranieri in flagranza del reato di furto aggravato.
Dopo i recenti furti furti di biciclette di valore ai danni dei turisiti ospiti dei campeggi di Lazise, i militari della Stazione comandata dal Maresciallo Gian Luca Battaglia, memori del modus operandi dei precedenti colpi, si sono nascosti nel porto turistico di Pacengo fino a quando non hanno notato tre persone sospette. 

Questi, giunti alle cinque di mattina a bordo di una Volkswagen Passat con targa bulgara, sono stati visti parcheggiare l’auto, percorrere la passeggiata del lungolago e scavalcare la rete di recinzione di un campeggio: subito inseguiti e accerchiati, sono stati bloccati e tratti in arresto mentre asportavano a un turista tedesco due biciclette del valore di alcune migliaia di euro.
I tre responsabili, cittadini rumeni pluripregiudicati di 23, 27 e 42 anni, stamattina sono stati giudicati presso il Tribunale di Verona con rito direttissimo, a seguito del quale è stato convalidato il loro arresto con successiva remissione in libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derubavano i turisti nei campeggi: ladri di biciclette colti sul fatto dai carabinieri

VeronaSera è in caricamento