Deridono e reagiscono agli agenti in stazione: i video pubblicati su social

La vicenda è avvenuta alla stazione di Peschiera del Garda, con protagonisti alcuni giovani della provincia di Brescia, che hanno messo sui social i filmati delle loro bravate

Sarebbero alcuni ragazzi provenienti dalla provincia di Brescia, tra i 19 e i 20 anni, i protagonisti del brutto episodio avvenuto nel tardo pomeriggio di domenica alla stazione di Peschiera del Garda, denuciato dal SIULP Verona (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia).
I giovani erano in attesa del treno che li avrebbe riportati a casa, quando avrebbero dato vita ad una serie di provocazioni nei confronti del personale Polfer presente allo scalo ferroviario, riprendendo tutto con il cellulare (in alto i video pubblicati sui profili social dei giovani). Battutine e commenti irrespettosi nei confronti degli agenti, tutto da pubblicare sui social per l'oramai solita e triste rincorsa alla popolarità a portata di smartphone, che non è stato posato neppure nel momento del fermo di uno del gruppo nel sottopasso ferroviario e durante la reazione di un altro nei confronti di un agente. Il filmato poi prosegue con il protagonista che si autocelebra mentre viene condotto negli uffici e quando poi gli viene consegnato il verbale dell'accaduto.  Tra le urla e i momenti concitati, anche riferimenti al Black lives matter, la protesta antirazzista partita dall'America tirata in ballo e svilita per dare quel tocco di spettacolo in più, e altre frasi tipo: «Non ho fatto niente e c'è la polizia che mi mette le mani addosso, a caso, mai avuto precedenti, pulitissimo». E ancora: «In due mi hanno placcato, mi hanno fatto cadere, però sai cosa? Sono il solito marocchino di mxxxa». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Deridono e reagiscono agli agenti in stazione: i video pubblicati su social

VeronaSera è in caricamento