Sei denunciati per una rissa fuori dalla discoteca: quattro sono residenti a Verona

L'episodio sarebbe scaturito dopo il rifiuto di farli entrare da parte della security

Carabinieri - immagine d'archivio

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vicenza, riferiscono di aver denunciato per rissa, in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza, sei persone di età compresa fra i 19 e i 46 anni e residenti a Verona e Vicenza. In base a quanto riportato in una nota dei militari dell'Arma, l'episodio contestato si sarebbe verificato domenica 12 luglio 2020 alle ore 4 di notte circa, all’esterno di una discoteca nel Vicentino. 

Qui, un gruppo di quattro giovani residenti a Verona, tre dei quali originari del Gambia e un romeno, al rifiuto degli addetti alla security di accedere nel locale, si sarebbero resi responsabili di una rissa. Nel corso dell'episodio vi sarebbe stato anche il coinvolgimento di altre persone, dileguatesi tuttavia poco prima del sopraggiungere dei carabinieri e della sezione Volanti della questura.

Sul posto sarebbero quindi stati identificati i quattro giovani residenti a Verona (uno dei quali a seguito della rissa avrebbe anche riportato delle lesioni lievi medicate sul posto da personale del Suem 118), oltre ai due addetti alla security. Le indagini proseguono per giungere all’identificazione delle restanti persone che sarebbero state coinvolte nella rissa. L’autorità giudiziaria berica, nel frattempo informata dell’accaduto, starebbe valutando in queste ore gli eventuali provvedimenti da adottare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Il Veneto dal 16 gennaio è la Regione più a rischio zona rossa con il prossimo Dpcm

  • La zona arancione che in Veneto durerà almeno fino al 15 gennaio spiegata semplice

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento