menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Perde la testa per il rifiuto di una donna. Si sfoga su tavoli e sedie di un bar

Danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Per questi reati un avvocato norvegese di 36 anni ha patteggiato la pena di 8 mesi

Danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Per questi reati un avvocato norvegese di 36 anni ha patteggiato la pena di 8 mesi (pena sospesa) e si è detto disposto a risarcire i danni causati.

L'uomo, che alloggiava in un hotel di Verona, pare abbia perso la testa perché respinto da un donna, come riportato su TgVerona. Un'alterazione che nella sera del 20 settembre è stata sfogata in pieno centro, tra via Mazzini e via Noris, sulle sedie e i tavolini di un bar e anche su un defibrillatore installato all'esterno di una farmacia.

Completamente fuori di sé, l'uomo ha anche scambiato un'abitazione privato per l'hotel dove aveva la stanza, turbando così la padrona di casa. Un eccesso di rabbia che anche i carabinieri hanno fatto fatica a contenere. L'uomo ha aggredito anche gli uomini dell'Arma giunti sul posto per fermarlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento