menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Era un imprenditore edile e un padre di famiglia il centauro morto tragicamente ieri

Si chiamava Davide Granuzzo, 45 anni, l'uomo che ha perso la vita nella mattinata di sabato per un incidente avvenuto tra la sua Yamaha TDM e una Fiat Punto

Si chiamava Davide Granuzzo, 45 anni, l'uomo che ieri ha perso la vita in via Mantovana a Dossobuono in seguito allo scontro con una Fiat Punto mentre si trovava in sella alla sua Yamaha TDM.

L'auto si stava immettendo sulla strada dal vialetto di un'abitazione. Alla guida una signora, che non ha notato la moto in arrivo, arrivando così all'urto. Granuzzo non ha potuto tenere in piedi il proprio veicolo ed è caduto rovinosamente sull'asfalto, mentre la sua moto concludeva la propria corsa ad una decina di metri da un piazzale. 

A nulla sono serviti i tentativi disperati di rianimarlo messi in atto dagli uomini del 118, il 45enne è deceduto in seguito alla caduta. La guidatrice dell'auto è rimasta lievemente ferita a sua volta, sotto shock, è stata comunque portata in ospedale per accertamenti. 

Sul posto è intervenuta la polizia stradale per i rilievi del caso, che hanno richiesto la chiusura della strada per circa un'ora, creando così qualche problema alla circolazione per le due ore successive. 

Granuzzo era titolare dell'omonima impresa edile, proseguendo così l'attività del padre. Sposato, lascia moglie due figli adolescenti nella casa di via Anna Frank 3 a Grezzano. La salma, su disposizione dell'autorità giudiziaria, è stata trasferita in ospedale per consentire l'esame medico esterno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento