rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Dati turistici del primo trimestre 2012, la Lessinia continua a volare

Anche in questa seconda rilevazione del 2012 i dati turistici sono positivi e la Lessinia si conferma zona con il massimo livello di crescita degli arrivi e delle presenze

L’assessore al Turismo Ruggero Pozzani ha reso noti i dati relativi ai flussi turistici dei primi quattro mesi del 2012. Anche in questa seconda rilevazione del 2012 i dati turistici sono positivi e la Lessinia si conferma zona con il massimo livello di crescita degli arrivi e delle presenze, addirittura con numeri a due cifre. Nelle montagne veronesi sono stati infatti rilevati in questi primi quattro mesi dell'anno 45.380 visitatori (+12.37% sul 2011) e 15.549 arrivi (+11,53% sul 2011).

Per quanto riguarda invece la movimentazione turistica dell'intera provincia di Verona vanno segnalate 1.895.594 presenze (+4,60% sul 2011) e 705.061 arrivi (+4,60% sul 2011). I dati raccolti illustrano le percentuali degli arrivi, delle presenze, della permanenza media per tipologia di struttura ricettiva e della provenienza dei turisti. Le stime sono effettuate area per area. In evidenza sono anche i dati positivi relativi al Capoluogo con 439.825 presenze (+4,02% sul 2011) e 197.023 arrivi (+7,48 sul 2011) e quelli relativi alle aree del Lago di Garda con 1.126.081 presenze (+5,60% sul 2011) e 349.410 arrivi (+3,90% sul 2011).

Per quanto riguarda invece le provenienze, il 54.79% è rappresentato da turisti stranieri, tra cui spiccano quelli di area tedesca (Germania e Austria) con presenze pari a 528.471 (cioè il 50.88% del totale delle presenze straniere); seguono poi, con il 4,88 %, i turisti arrivati dall'America e con il 4,77% quelli della Svizzera. Tra i turisti italiani, che rappresentano il rimanente 45,21% dell’intero flusso, spiccano le provenienze dalla Lombardia con 178.750 (20,86%) visitatori; seguono poi con il 16,45% quelli che provengono dal Veneto e con il 8,09% quelli dall’Emilia Romagna.


“I dati positivi dei primi quattro mesi del 2012 - sottolinea l'assessore al Turismo Ruggero Pozzani - confermano che il turismo rappresenta uno dei pochi settori economici che ancora riescono a combattere la crisi. Un dato da sottolineare è senz'altro quello relativo alla Lessinia che, dopo alcune stagioni non felice, sembra tornare ad esprimere il suo potenziale attrattivo come meta turistica. Tutto questo rappresenta uno stimolo ulteriore per guardare alla stagione estiva con ottimismo e aspettarsi la conferma del trend di crescita. Nella convinzione di sostenere il comparto turistico, quest'anno la nostra amministrazione ha investito tanto nel settore e nella promozione, reagendo così ai tagli regionali che avrebbero avuto come conseguenza la chiusura degli uffici Iat. Un plauso è anche da attribuire agli imprenditori turistici che continuano ad investire sulla qualità delle strutture e dei servizi per i visitatori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dati turistici del primo trimestre 2012, la Lessinia continua a volare

VeronaSera è in caricamento