rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Stadio / Via Albere

"Dammi i soldi o ti taglio la gola". Minaccia l'impiegata in banca e fugge con il denaro

L'episodio è avvenuto alle 10.30 di ieri, quando un uomo con il volto coperto è entrato nella filiale del Banco di Brescia di via Albere, riuscendo poi a fuggire con cinquemila euro

È riuscito a fuggire con il suo bottino il rapinatore che ieri mattina, intorno alle 10.30, è entrato nella filiale del Banco di Brescia (Ubi Banca) di via Albere. 

L'uomo si è presentato con il volto coperto da un foulard nero da una cassiera e gli avrebbe detto: "Dammi i soldi o ti taglio la gola". Non ha mostrato nessuna arma, ha solo lasciato intendere che l'avesse con sé. Fatto sta che tanto è bastato per farsi consegnare dalla donna i cinquemila euro che erano incassa, per poi fuggire strattonando l'impiegata fino alla porta sicurezza per farsi aprire, evitando così di rimanere intrappolato nella bussola. 

Sul luogo della rapina sono intervenuti i carabinieri del comado di Verona, che hanno raccolto le testimonianze e visionato i filmati sull'accaduto. Le descrizioni dei dipendenti, probabilmente a causa dello shock, sono piuttosto confuse e contrastanti, soprattutto su movimento e corporatura dell'uomo. Di sicuro si trattava di un uomo sulla trentina, alto circa un metro e settanta e italiano. 

La cassiera è stata brava a non reagire e a non farsi prendere dal panico, infatti non ha riportato alcuna ferita e ha rifiutato l'intervento del 118. 

Il tenente Luca Mariano sta coordinando le indagini e vengono visionati anche i filmati delle telecamere comunali poste nelle vicinanze alla ricerca di indizi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dammi i soldi o ti taglio la gola". Minaccia l'impiegata in banca e fugge con il denaro

VeronaSera è in caricamento