menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Damiano Tommasi (Foto Facebook)

Damiano Tommasi (Foto Facebook)

Un veronese possibile guida del calcio italiano: Damiano Tommasi si candida

Il 29 gennaio sarà scelto il successore di Carlo Tavecchio che si era dimesso dopo l'eliminazione dell'Italia dai prossimi Mondiali. "C'è la necessità di riportare al centro della discussione il progetto sportivo"

Il veronese Damiano Tommasi si è candidato alla presidenza della Figc, federazione italiana gioco calcio. Tommasi, attuale presidente dell'associazione dei calciatori, lo ha annunciato "dopo alcune settimane di incontri e colloqui", come da lui scritto su Facebook.

L'eliminazione dell'Italia dai prossimi Mondiali aveva portato all'esonero dell'allenatore Gian Piero Ventura e alle dimissioni del presidente federale Carlo Tavecchio, il cui successore sarà trovato il prossimo 29 gennaio. Oltre a Damiano Tommasi potrebbe candidarsi anche Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro. 

La candidatura di Tommasi nasce dalla "volontà di essere parte attiva del cambiamento", come spiegato dallo stesso ex calciatore che si mette "a disposizione per un progetto che sia il più possibile di condivisione".

Oggi i calciatori vogliono essere quelli che uniscono - scrive Tommasi - In questo momento c'è la necessità di riportare al centro della discussione il progetto sportivo. La volontà dei calciatori è di portare tutte le componenti attorno allo stesso tavolo con lo stesso obiettivo, rilanciare il movimento e superare le divisioni. Non sarà semplice e non sarà breve il percorso da intraprendere. Manca poco più di una settimana per la presentazione ufficiale del programma e della candidatura ed è per questo che da parte mia c'è la voglia di scriverlo il più possibile insieme. Nelle scorse settimane mi sono confrontato con molti addetti ai lavori ed importante sarà capire le priorità per ciascuna componente. Molto è già stato scritto e alcune idee stanno già prendendo forma; l'auspicio è che si torni a parlare di calcio il più presto possibile sapendo che la volontà comune deve essere una: rilanciare il nostro movimento. Oggi la Figc ha bisogno di unità di intenti. Compito istituzionale è quello di dare una risposta seria, concreta e sufficientemente lungimirante a Italia-Svezia... altrimenti avremmo perso due volte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento