Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Gestiva traffico di stupefacenti dagli arresti domiciliari, ora è in carcere

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di San Bonifacio hanno arrestato un 33enne di nazionalità marocchina, il quale utilizzava dei fattorini per consegnare la droga ai clienti senza muoversi da Roncà

(Foto di repertorio)

Mercoledì scorso, 24 giugno, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di San Bonifacio hanno arrestato un 33enne di nazionalità marocchina. L'uomo risultava essere disoccupato e pregiudicato e su di lui pendeva un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Il 33enne era stato già sottoposto agli arresti domiciliari a Roncà, dopo essere stato arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari avrebbero riscontrato che l'uomo non rispettava le limitazioni che gli erano state imposte. Per questo il giudice per le indagini preliminari di Vicenza ha emesso un provvedimento maggiormente restrittivo.

Secondo quanto riferito dai carabinieri, l'arresto non avrebbe interrotto l'attività illecita portata avanti dall'uomo, il quale avrebbe continuato a ricevere, via telefono, le richieste di stupefacenti da parte dei clienti vicentini. Stupefacenti che sarebbero stati consegnati a domicilio attraverso l'uso di fattorini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestiva traffico di stupefacenti dagli arresti domiciliari, ora è in carcere

VeronaSera è in caricamento