Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Il Cts ha detto sì: in zona bianca possono riaprire le discoteche, ma ci sono delle condizioni

Sarà il governo a dover stabilire la data esatta per la ripartenza delle discoteche oramai prossima: si entra però solo con il "green pass"

Sarebbe arrivato il primo "via libera" del Comitato tecnico scientifico alla riapertura delle discoteche in zona bianca. È quanto riferisce l'Ansa, citando un'indicazione che gli scienziati avrebbero fornito nel parere che consegneranno ora al governo. Non sarebbe tuttavia stata indicata esattamente una data per la ripresa delle attività di ballo nelle discoteche. Spetterà dunque allo stesso governo eventualmente indicarla nel recepire il parere del Cts rendendolo esecutivo con un apposito provvedimento.

Sarebbero in ogni caso stati fissati alcuni paletti da parte degli esperti del Comitato tecnico scientifico. Anzitutto dovrebbe poter essere ammesso accedere alle discoteche, se e quando sarà possibile farlo in area bianca, solo alle persone munite del cosiddetto green pass, ovvero coloro che risultano essere in possesso del certificato di avvenuta vaccinazione contro Covid, oppure del certificato di guarigione da Covid, o del certificato di esito negativo di un test eseguito entro le precedenti 48 ore.

Oltre a ciò le discoteche saranno probabilmente tenute a stilare una lista dei contatti dei clienti che andrà conservata per i successivi 14 giorni, consentendo così eventualmente il contact tracing qualora emergano casi di soggetti positivi. Anche gli ingressi saranno verosimilmente contingentati. Una data stimata per la riapertura potrebbe essere nei giorni compresi nella prima decade del mese di luglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cts ha detto sì: in zona bianca possono riaprire le discoteche, ma ci sono delle condizioni

VeronaSera è in caricamento