Crisi Ferroli: "La Regione Veneto sta seguendo attivamente la vertenza"

“Attorno alla storica azienda del settore termomeccanico abbiamo messo in moto tutta la filiera degli enti e delle istituzioni competenti, al fine di valutare e accompagnare ogni possibile ipotesi di riconversione industriale e di sostegno all’occupazione"

La Regione Veneto sta seguendo attivamente, con la propria unità di crisi e le proprie strutture dipartimentali, la vertenza della Ferroli e il futuro dei dipendenti delle diverse sedi produttive in Veneto”. Lo ribadisce l’assessore al Lavoro della Regione Veneto Elena Donazzan, ricapitolando i termini di una vicenda complessa che sta coinvolgendo gli stabilimenti di San Bonifacio e di Alano di Piave (Belluno) e che tanta preoccupazione sta suscitando nei lavoratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Attorno alla storica azienda del settore termomeccanico – ribadisce l’assessore – abbiamo messo in moto tutta la filiera degli enti e delle istituzioni competenti, dal Ministero per lo sviluppo economico alle istituzioni locali, dalle parti sociali alle associazioni di categoria, al fine di valutare e accompagnare ogni possibile ipotesi di riconversione industriale e di sostegno all’occupazione. La Regione Veneto, in particolare, attraverso la propria Direzione lavoro, ha promosso e finanziato con 182 mila euro un progetto di formazione e ricollocazione per 71 dipendenti dello stabilimento Ferroli di Alano di Piave. Un percorso avviato a fine anno – conclude l’assessore – che, grazie al concorso di partner economici, sindacali e territoriali, ha consentito di riqualificare operatori della logistica, elettromeccanici e di controllo macchine, al fine di favorirne la ricollocazione nel tessuto produttivo bellunese e veneto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento