Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca San Bonifacio / Via Ritonda

Crisi Ferroli, dipendenti in protesta. Anche oggi blocchi al traffico sulla Regionale 11

Il silenzio dell'azienda è ciò che preoccupa maggiormente. Oggi i rappresentanti sindacali saranno a Roma al Ministero dello Sviluppo, ma i 900 lavoratori di Ferroli mettono in chiaro: "Di certo non molliamo"

L’azienda di San Bonifacio, nonostante le voci sull’interesse del fondo Oxy-Attestor, rimane comunque in grave difficoltà. Chi di conseguenza non sta attraversando un bel periodo sono i 900 dipendenti che ieri hanno espresso la loro forte preoccupazione bloccando il traffico sulla Regionale 11. Dalle 16 alle 18.30 infatti un centinaio di lavoratori hanno bloccato a singhiozzo le auto sul tratto in località Ritonda, davanti alla fabbrica e al “palazzo di vetro” Ferroli a San Bonifacio. Ad infastidire è il silenzio dell’azienda e “oggi”, spiega Massimiliano Nobis, segretario regionale Fim-Cisl, e Giovanni Acco, Fiom-Cgil Verona, “dopo il terzo giorno di silenzio seguito alla nostra richiesta di incontro con i vertici, siamo stati costretti a salire al quarto piano”. L’incontro con Angelo Milanello, l'ad di Ferroli, è durato pochi minuti, giusto il tempo di sentirsi dire che “per quanto riguarda gli stipendi se ne parlerà in Cda domani sera (oggi per chi legge, ndr)”, spiegano i due sindacalisti, “non si capisce cosa c'entri il Cda”. Cda che, sottolineano, come riporta L’Arena, “non sappiamo ancora da chi sia composto. Forse lo scopriremo domani a Roma (oggi, ndr) al Mise che ha finalmente convocato i sindacati sul termomeccanico”.

Oggi infatti una delegazione delle rsu di Ferroli, Riello e Sime assieme ai dirigenti sindacali è a Roma per partecipare al tavolo convocato al Ministero per lo Sviluppo economico per discutere della grave crisi del distretto termomeccanico veronese. E sugli stipendi dei lavoratori aggiungono: “quel denaro c'è e oltre tutto la Ferroli si limita ad anticipare quanto poi viene rigirato dall'Inps. Capiamo difficoltà e problematiche, ma i lavoratori devono restare la priorità”. Ieri, chi lavora ancora in Ferroli annunciava un nuovo sciopero in programma per oggi: “Attueremo forme di sensibilizzazione verso i nostri colleghi perché scelgano di stare anche loro fuori dai cancelli”. E alla domanda “Tornerete in strada?”, rispondevano: “Vedremo che notizie arriveranno. Di certo non molliamo”. Alle parole sono seguiti i fatti. Stamattina è stato proclamato lo stato di agitazione e un gruppo di circa 200 persone ha ripreso ad effettuare blocchi stradali sulla strada Regionale 11 all'altezza della località Ritonda di San Bonifacio. I disagi alla circolazione stradale per il momento sono limitati perché i blocchi vengono effettuati ogni 40-50 minuti per una durata di 5-10 minuti. I dipendenti sono ancora in attesa di avere delle risposte dal Cda riguardo alla retribuzione e annunciano di voler proseguire la protesta almeno fino al pomeriggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Ferroli, dipendenti in protesta. Anche oggi blocchi al traffico sulla Regionale 11

VeronaSera è in caricamento