menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Crisi dell'impresa, Corsi: "Puntare sulla ricerca"

Crisi dell'impresa, Corsi: "Puntare sulla ricerca"

Crisi dell'impresa, Corsi: "Puntare sulla ricerca"

Si apre l'assemblea generale della Confartigianato: "Le banche devono aiutarci"

“E quindi uscimmo a riveder le stelle”: ultimo verso dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri. Un’immagine simbolica, che la Confartigianato di Verona ha scelto come titolo della propria Assemblea Generale 2010, tenutasi domenica mattina, nella sala convegni del Centro Servizi della Banca Popolare di Verona. “Il sommo poeta – ha spiegato il presidente dell’Associazione, Ferdinando Albini - rappresenta tutti noi, uomini e donne dell’artigianato veronese. L’inferno è la situazione di crisi nella quale è stata fatta precipitare l’economia; mentre la visione delle stelle è la ripresa, l’uscita dai gironi infernali di questa grave congiuntura. Ci stiamo provando, stiamo lottando, stiamo richiamando tutti alle loro responsabilità, a partire dai rappresentanti di quelle istituzioni che dovrebbero fare il bene del Paese”.

“Si continua – ha affermato nel proprio intervento il presidente Albini - a parlare di finanza, di banche, di grandi aziende, di industria, di disoccupazione, di sindacati, ma della spina dorsale economica del nostro Paese, del nostro Veneto, in pochi si ricordano. Dicono che la ripresa sia già iniziata, ma la sensazione è che, se così è, essa sia molto, troppo lenta. E’ indubbio che l’economia tornerà a girare anche per le famiglie e per i piccoli imprenditori, ma nel frattempo dobbiamo tenere duro e tamponare le situazioni più difficili. Un compito arduo, perché non ci vengono forniti i mezzi, anche finanziari, per farlo. Le nostre imprese sono tra l'incudine e il martello. Da una parte ci sono i ritardi nei pagamenti sia della Pubblica Amministrazione che delle imprese committenti, che pagano a 180 e, in alcuni casi, persino a 360 giorni, se non oltre".

Punta il dito anche contro le banche, Albini, colpevoli di non correre in aiuto delle aziende ridotte in ginocchio dal ritardo dei pagamenti e da imprenditori che "trovano i cordoni della borsa bancaria stretti e a molti non rimane alcuna alternativa: chiudere l’attività e lasciare a casa i dipendenti”.  L’intervento del presidente della Confartigianato di Verona si è dedicato anche ad altri temi, tra i più scottanti, che coinvolgono l’artigianato e la piccola impresa: le cattive prassi del “massimo ribasso d’asta” e dei ritardi di pagamento nella Pubblica amministrazione, i dati preoccupanti sull’occupazione che sembrano non avere uguale dignità rispetto a quelli delle grandi aziende, la scelta di provvedimenti che non siano solo paliativi o “aiutini”, fino ad arrivare al fenomeno dell’illegalità e dell’abusivismo.

Numerosi anche gli esponenti di palazzo Barbieri presenti all'assemblea come Enrico Corsi, assessore alle Attività Economiche: “Il titolo di questa Assemblea è decisamente azzeccato, perché la speranza è che si vada realmente verso la fine del tunnel nel quale si è infilata la nostra l’economia. Dobbiamo fare una distinzione, tra recessione e crisi: la prima si sta concludendo e i segnali ci sono, la seconda è ancora in corso, perché coinvolge l’economia reale ed è strutturale, precedente rispetto alla congiuntura negativa mondiale partita dagli Stati Uniti. Permangono difficoltà nella finanza privata, nell’occupazione e nei consumi: problemi derivanti da una globalizzazione che è stata mal gestita e che ora ci dovrà, per forza di cose, convincere a ripensare il nostro modello di sviluppo. La Pubblica Amministrazione deve creare efficienza, non attendere che passi il momento difficile, si deve intervenire sull’internazionalizzazione, sulla ricerca, sulla nuova imprenditoria. Il mio vuole essere un messaggio di speranza e ottimismo”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento