rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Trasporto scolastico dedicato, sì agli studenti senza green pass: la deroga nell'ordinanza del ministro della Salute

Per il trasporto scolastico dedicato dal 10 gennaio al 10 febbraio 2022 sarà sufficiente indossare la mascherina Ffp2

Da lunedì 10 gennaio 2022 è previsto che per viaggiare su tutti i mezzi di trasporto pubblico, anche quello locale, sia obbligatorio avere il super green pass, ovvero ottenuto tramite vaccinazione o guarigione. Il decreto-legge del 30 dicembre 2021, n. 229  approvato dal governo introduceva tale norma coinvolgendo anche i mezzi di trasporto scolastico dedicato, equiparandoli dunque a tutti gli altri. Quest'oggi, invece, domenica 9 gennaio, alla vigilia del rientro in classe, è però arrivata un'importante novità. Si tratta dell'ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza che, di fatto, enuncia due deroghe: la prima riguarda gli studenti delle «isole minori» e della «Laguna di Venezia», la seconda invece tutti gli studenti d'Italia.

Partiamo dalla seconda. In breve, dal 10 gennaio fino al 10 febbraio 2022

a tutti gli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado, sarà «consentito l’accesso ai mezzi di trasporto scolastico dedicato e il loro utilizzo», in deroga a quanto previsto dal decreto-legge del 30 dicembre 2021, n. 229. Resta dunque solo l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Ffp2 (fatti salvi i soggetti esentati ovviamente), oltre al rispetto delle linee guida per il trasporto scolastico dedicato. In breve, alla lettera, l'ordinanza rimuove anche la necessità del green pass "base" per l'utilizzo del trasporto scolastico dedicato nei confronti di tutti gli studenti di età sia inferiore che superiore ai 12 anni.

Questo il contenuto del comma 2 dell'Art. 1 dell'ordinanza per esteso: 

«Per il medesimo periodo stabilito al comma 1, agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado e? consentito l’accesso ai mezzi di trasporto scolastico dedicato e il loro utilizzo, in deroga a quanto previsto dall’art. 9-quater, comma 1, del decreto legge 22 aprile 2021, n. 52 come modificato dall’articolo 1, comma 2, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 229, fermo restando l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 ed il rispetto delle linee guida per il trasporto scolastico dedicato di cui all’allegato 16 del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021».

Scarica l'ordinanza del ministro della Salute - 9 gennaio 2022

Il primo punto invece dell'ordinanza ministeriale, stabilisce che a 

decorrere dal 10 gennaio 2022 e fino al 10 febbraio 2022, l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico per «gli spostamenti da e per le isole minori e della Laguna di Venezia», a fronte di «documentati motivi di salute e di frequenza, per gli studenti di eta? pari o superiore ai 12 anni, dei corsi di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado», e? consentito anche ai soggetti muniti di una certificazione verde Covid rilasciata a seguito di un tampone con esito negativo. In sostanza, per gli studenti delle isole minori e della Laguna di Venezia, dal 10 gennaio al 10 febbraio 2022, sarà possibile utilizzare qualunque mezzo pubblico di trasporto, dunque mezzi anche non dedicati al trasporto scolastico, se in possesso di green pass "base" (tampone negativo) invece che super green pass (vaccinazione, guarigione).

Soddisfatto il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, che plaude all’ordinanza ministeriale emessa oggi: «In concomitanza con la ripartenza delle scuole dopo le vacanze natalizie, prevista per domani, 10 gennaio, arriva contestualmente anche una buona notizia per numerose famiglie veneziane: oggi l’ordinanza del ministro alla Salute, Roberto Speranza, infatti, accoglie le mie richieste, promosse anzitempo, sulla possibilità di consentire agli studenti veneziani che vivono nelle isole e che, per frequentare la scuola a Venezia devono per forza accedere ai mezzi pubblici, di poterlo fare col green pass "base", con l’obbligo di indossare la mascherina Ffp2».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto scolastico dedicato, sì agli studenti senza green pass: la deroga nell'ordinanza del ministro della Salute

VeronaSera è in caricamento