menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto generica di repertorio)

(Foto generica di repertorio)

Sagre e feste a rischio per i costi e la burocrazia legati alla sicurezza

È saltata la Sagra della Porchetta in zona Sacra Famiglia a Verona, ma il caso purtroppo non è isolato. I consiglieri comunali Bozza e Tosi: "Il sindaco e l'amministrazione aiutino gli organizzatori"

Quest'anno non si terrà la Sagra della Porchetta in zona Sacra Famiglia a Verona. Costi e burocrazia sono lievitati a causa della circolare Gabrielli e della direttiva Morcone che hanno introdotto nuove norme per garantire la sicurezza durante le manifestazioni all'aperto. E molte manifestazioni tradizionali che resistono grazie alla generosità dei volontari non riescono più a starci dentro con le spese. La Sagra della Porchetta è un caso e purtroppo non isolato.

Per centinaia di associazioni e migliaia di volontari che da anni dedicano tempo ed impegno nell'organizzazione di storiche e tradizionali feste sul territorio veronese, quali feste della comunità, feste patronali, sagre, e varie occasioni di aggregazione e divertimento, la burocrazia e le responsabilità richieste stanno diventando un incubo - hanno scritto i consiglieri comunali Flavio Tosi e Alberto Bozza - Ciò spinge sotto l'inascoltato coro di protesta dei comitati a rinunciare all'organizzazione di questi eventi. Come Lista Tosi, abbiamo proposto nei consigli di circoscrizione una mozione per impegnare il sindaco ad adoperarsi e abbiamo anche proposto una soluzione concreta. La mozione è stata approvata dai consigli delle circoscrizione 1, 2, 5, 6, 8 e chiede al sindaco di emanare un'ordinanza, individuando un prontuario di riferimento per gli organizzatori di manifestazioni, indicando quali, per affluenza, tipologia, location, necessitando di un Piano di Gestione della Manifestazione sottoscritto da soggetto professionale specifico. E che l'amministrazione comunale metta a disposizione degli organizzatori un ufficio dedicato, in particolare per le manifestazioni classificate di livello basso e medio, affinchè possa dare al responsabile indicazioni in merito alla redazione di Piani di Gestione della Manifestazioni, per non pregiudicare l'organizzazione dell'evento a causa dei costi delle misure da attuare.

Una richiesta, quella della Lista Tosi, che è stata ascoltata dal sindaco Federico Sboarina, il quale ha lanciato un vademecum utile a tutte le associazioni che organizzano eventi. In questo documento sono contenute tutte le informazioni utili per gli adempimenti burocratici richiesti agli organizzatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento