Cerca di rubare in una Jaguar, ma viene sorpreso. Arrestato 27enne

Il giovane, iniziali R.Z., di origine marocchina, era stato visto da un cittadino che ha chiamato il 113 e ha descritto il ragazzo agli agenti

Nella serata di ieri, 18 settembre, gli agenti della polizia di Verona hanno arrestato un ventisettenne di origine marocchina, iniziali R.Z., sprovvisto di documenti.

Erano circa le 22 quando la sala operativa della questura ha inviato una volante in piazzale Porta Nuova per la richiesta d'intervento giunta al 113 da un cittadino che aveva segnalato l'autore di un tentato furto su un'autovettura parcheggiata in corso Porta Nuova. Il richiedente, non perdendo mai di vista l'autore del fatto, era riuscito a descrive in maniera minuziosa, sia nel fisico che nell'abbigliamento R.Z., permettendo alla volante di fermarlo in piazzale Porta Nuova. Gli operanti, giunti sul luogo del tentato furto, hanno poi riscontrato la presenza di una Jaguar col finestrino infranto e con all'interno un sasso di grandi dimensioni usato per infrangere il vetro.

Il marocchino, già precedentemente denunciato per reati contro il patrimonio commessi con la medesima modalità, è stato arrestato e chiuso nelle camere di sicurezza della questura in attesa del rito direttissimo. Dopo la convalida dell'arresto, il giudice ha condannato R.Z., il quale ha patteggiato la pena di 8 mesi di reclusione e 100 euro di multa; pena che è stata poi sospesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento