Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca San Zeno / Piazza San Zeno

Grande entusiasmo in città per la prima edizione della corsa Verona Power Run

I partecipanti si sono riuniti domenica mattina in piazza San Zeno per affrontare un percorso lungo 7 chilometri, durante il quale hanno affrontato una serie d’improbabili ostacoli artificiali

Si è svolta ieri domenica 19 luglio a Verona, in un’atmosfera di grande entusiasmo e divertimento, nonostante le temperature molto elevate, la prima edizione della “Verona Power Run”, una corsa a ostacoli lunga 7 chilometri all’insegna della goliardia. La manifestazione di carattere ludico più che sportivo, essendo fondamentalmente non competitiva, è stata organizzata dalla DNA Sport Consulting, con la collaborazione del Comune e della Verona international sport show (Viss). I circa 500 partecipanti che hanno preso parte alla corsa, si sono trovati a dover affrontare lungo la via una serie d’improbabili ostacoli artificiali, quali vasche zeppe di fango e vere e proprie balle di fieno da sormontare.

Sin dalle prime ore della mattina, si sono raccolti in Piazza San Zeno, luogo designato per la partenza, i numerosi e simpatici corridori. Il percorso previsto comprendeva passaggi sui Bastioni e Ponte Catena, proseguendo poi verso lungadige Cangrande, l’Arsenale, Castelvecchio, concludendosi infine in Piazza Corrubbio. Qui ovviamente il clima era quello delle migliori feste, con tanto di musica e cerimonia di premiazione per i primi classificati, Lucia Silvello e Jagbir Singh, rispettivamente per quanto riguarda la categoria femminile e maschile. Ad ogni modo a risultare vincitori non sono stati soltanto i pur meritevoli primi classificati, ma indubbiamente anche i molti altri partecipanti che, dotati di grande umorismo e generosità, si sono presentati all’appuntamento travestiti chi da “cowboy” e chi da sorridenti “fiorellini”, è il caso di Luca ad esempio, così come di una combriccola di esultanti fanciulle. E ancora, molti uomini con indosso variopinte tutine, ragazze in tutù o mascherate da Sailor Moon, ma anche una coppia di sposi, Alessandra e Valerio, che hanno pensato bene di festeggiare in questo modo originale il loro secondo anniversario di matrimonio.

Una grande festa insomma, inaugurata con soddisfazione dall’assessore allo sport Alberto Bozza, con tanto di pettorale n°1 indosso, il quale, così come riportato dall’Arena, esprime i suoi “complimenti agli organizzatori, una bellissima iniziativa, molto originale. Si percepiva il grande divertimento dei partecipanti. Spero che potrà essere riproposta il prossimo anno, magari con un percorso nuovo, per far scoprire altri angoli della nostra bella città”.

Auspicio più che legittimo quest’ultimo e niente affatto casuale, considerando che il tipo di percorso utilizzato era stato studiato proprio per favorire e promuovere un’area della città, meritevole al pari di molte altre di essere visitata, ma che tuttavia risulta magari meno conosciuta, specie ai numerosi turisti e visitatori. Ben vengano dunque per il futuro iniziative simili, non solo molto divertenti, ma anche utili a far scoprire le innumerevoli risorse della città di Verona

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande entusiasmo in città per la prima edizione della corsa Verona Power Run

VeronaSera è in caricamento