Cronaca Borgo Trento / Via Goffredo Mameli

I carabinieri lo fermano senza assicurazione e lui prova a corromperli per farla franca

Un uomo di 40 anni fermato a bordo del suo furgone in compagnia di un'altra persona, non aveva rinnovato la propria copertura assicurativa e per scampare al sequestro ha provato ad allungare dei soldi al militare

A settembre dovrà presentarsi in tribunale per rispondere delle sue azioni, Xingli Wen, 40 anni e di nazionalità cinese, che il 28 giugno di due anni fa cercò di "convincere" un brigadiere dei carabinieri di Caprino a non procedere con il sequestro del suo furgone. 

Wen quel giorno viaggiava sul veicolo in compagnia di un'altra persona, quando venne fermato dai militari per un controllo che portò alla luce la dimenticanza dell'uomo: l'assicurazione era scaduta e lui non l'aveva rinnovata. Compresa la situazione e che le forze dell'ordine avrebbero dovuto sequestrare il veicolo, l'uomo ha tirato fuori due banconote da 50 euro e le ha messe in mano all'agente dicendo "capo non fare, bevi caffè capo". In questo modo pensava di evitare verbale e sequestro ma così non andò. Il brigadiere infatti rifiutò i soldi, sequestrò il veicolo e lo segnalò anche in Procura. 

Comparso ieri davanti al gup, si è giustificato sostenendo che nella Cina Popolare, suo paese d'origine, l'assicurazione non è obbligatoria e pertanto ha dimenticato di rinnovarla. Non ha saputo giustificare però l'altro comportamento, quello che lo ha visto tentare di corrompere un carabiniere per lasciarlo andare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri lo fermano senza assicurazione e lui prova a corromperli per farla franca

VeronaSera è in caricamento