Cronaca Borgo Roma / Piazzale Ludovico Antonio Scuro

Sette nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: salgono a 663 i casi e a 192 i ricoveri

Verona segna ancora una volta il trend di crescita più alto in tutta la regione (+37 casi), oltre ai 5 morti in Borgo Roma, 1 decesso a Legnago e 1 a Negrar. In Veneto 3.384 contagiati

L'ospedale di Borgo Roma a Verona

Giornata nera quella di oggi, mercoledì 18 marzo, per la provincia di Verona sul fronte dell'epidemia da coronavirus "Sars-CoV-2". Secondo i dati diffusi dalla Regione Veneto e aggiornati alle ore 17 di oggi, rispetto a questa mattina il territorio veronese conta 7 nuovi decessi di pazienti ricoverati e positivi al virus. Sono 5 nuovi morti all'ospedale di Borgo Roma (il totale è 11), 1 nuovo decesso a Legnago (2 ad oggi il totale) e, infine, 1 nuovo decesso anche a Negrar (4 morti ad oggi in totale).

La giornata era iniziata con il record negativo per quel che riguarda lo scarto differenziale di casi (+79) ed è proseguita, oltre purtroppo ai nuovi decessi, anche con un nuovo +37 casi di soggetti positivi, dato differenziale ancora una volta più alto in tutta la regione. Nuovi casi rilevati di soggetti positivi al virus che portano quindi il computo totale nel territorio veronese a quota 663. Verona si consolida così al secondo posto tra le province di tutto il Veneto per numero di casi, seguendo soltanto quella di Padova (816 il totale, escluso il cluster di Vo' sempre stabile a 82).

In tutto il Veneto i positivi registrati sono attualmente saliti a 3.384 (+170). Per quanto riguarda i ricoveri, crescono in tutta la regione a quota 892 (+51), di cui 691 in area non critica (+45) e 201 in terapia intensiva (+6). Nello specifico per quel che attiene il numero di ricoveri totali nella provincia di Verona si è saliti a quota 192 (+14 rispetto al mattino), di questi 141 (+14) in area non critica e 51 in terapia intensiva (dato stabile).

I pazienti ricoverati nel territorio veronese sono al momento così distribuiti: all'ospedale di Borgo Roma 49 in area non critica (+3) e 14 in terapia intensiva (dato stabile), all'ospedale di Borgo Trento 7 in area non critica (+2) e 19 in terapia intensiva (+1). Sono poi 18 i pazienti all'ospedale di Legnago in area non critica (+4) e 8 quelli che necessitano di cure in terapia intensiva (dato stabile), a San Bonifacio vi è 1 ricovero in area non critica (-1 rispetto al mattino) e 1 ricovero in terapia intensiva (+1 rispetto al mattino), mentre all'ospedale di Villafranca di Verona si contano altri 7 ricoveri in area non critica (+2), nessuno in intensiva. Chiudono, infine, all'ospedale "Sacro Cuore Don Calabria" di Negrar i 42 ricoveri in area non critica (+1) e i 7 in terapia intensiva (-2), poi all'ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda i 17 ricoveri in area non critica (+3) e i 2 in terapia intensiva (dato stabile).

Per quanto riguarda il numero dei decessi di pazienti positivi al coronavirus, in tutto il Veneto si è arrivati a quota 113 con ben 24 nuovi morti rispetto a questa mattina, di cui come detto 7 sono riferiti al territorio veronese (18 il totale ad oggi nella provincia di Verona). Sale anche il numero dei dimessi dagli ospedali, oggi 189 in tutto il Veneto, rispetto a stamane 22 in più e di questi 1 all'ospedale di Negrar e altri 6 all'ospedale di Borgo Roma a Verona.

(FONTE DATI REGIONE VENETO)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: salgono a 663 i casi e a 192 i ricoveri

VeronaSera è in caricamento