Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: saliti a 1.099 i casi e 389 i ricoveri

Sono 87 i ricoveri in terapia intensiva negli ospedali veronesi. In tutto il Veneto i soggetti positivi al virus rilevati sono aumentati a 5.505. Si trovano in isolamento 15.376 persone

Coronavirus - ospedale

Secondo i dati forniti dalla Regione Veneto e aggiornati alle ore 8 di oggi, lunedì 23 marzo, il numero dei soggetti positivi al coronavirus "Sars-CoV-2" è salito a quota 5.505 nell'intero territorio regionale (+233 rispetto a ieri sera). Nella sola provincia di Verona i casi attualmente riscontrati sono saliti a 1.099 (+30 rispetto a ieri sera). Quella di Verona resta dunque la seconda provincia del Veneto per numero di soggetti positivi al virus, dopo quella di Padova che ne conta 1.288 (esclusi gli 83 del cluster di Vo').

Per quel che riguarda le persone poste in isolamento domiciliare, i dati riferiti alle ore 20 di ieri sera parlano di 15.376 soggetti, tra positivi e relativi contatti. Nella sola provincia di Verona si registrano 2.965 persone in isolamento. Per quanto concere i ricoveri ospedalieri, si è arrivati in tutta la regione a quota 1.487 complessivi (+42), di cui 1.206 in area non critica (+29) e 281 in terapia intensiva (+13). Nella sola provincia di Verona si contano 389 ricoveri complessivi (+26 rispetto a ieri sera), di cui 302 in area non critica (+22) e 87 in terapia intensiva (+4).

Scendendo nel dettaglio della provincia veronese, i pazienti risultano al momento così distribuiti: all'ospedale di Borgo Roma, dove si registrano purtroppo anche 2 nuovi decessi, sono ricoverati 81 pazienti in area non critica (+13) e 18 in terapia intensiva (dato stabile), mentre all'ospedale di Borgo Trento, dove anche si registra 1 nuovo decesso, vi sono poi 49 persone in area non critica (+6) e 34 in terapia intensiva (+2). All'ospedale di Legnago si contano quindi 39 ricoveri in area non critica (+6) e 8 in terapia intensiva (dato stabile), mentre a San Bonifacio sono 6 i pazienti in area non critica (-2) e 1 in terapia intensiva (dato stabile). L'ospedale di Villafranca di Verona, selezionato quale "Ospedale Covid" ospita al momento 62 pazienti in area non critica (+1) e 12 in terapia intensiva (+1). Chiudono infine il quadro veronese i 46 ricoveri in area non critica (-1) e gli 8 in terapia intensiva (dato stabile) presso l'ospedale "Sacro Cuore Don Calabria" di Negrar, poi i 19 ricoveri in area non critica (-1) e i 6 in terapia intensiva (+1) presso l'ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda.

Nel complesso in tutto il Veneto è salito a 192 il numero dei morti registrati finora, con 6 nuovi decessi rispetto a ieri sera, di cui, come sottolineato in precedenza, 3 negli ospedali del capoluogo scaligero. Rispetto a ieri sono poi aumentati anche i pazienti dimessi che, nel complesso, sono 327 in tutta la regione (+7 rispetto a ieri sera, di cui 1 a Negrar e 2 in Borgo Roma).

(FONTE DATI REGIONE VENETO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento