Sboarina: «Nuova ordinanza di Zaia è un passo verso normalità, non farò restrizioni»

Proroga apertura per la Ztl e apertura annunciata di nuove aree giochi nei parchi. Il sindaco ha spiegato che deciderà in queste ore sull'eventuale proroga o modifica della sua ordinanza che vieta il consumo di alcol nelle piazze o strade ed è in scadenza il 2 giugno, mentre sulle nuove disposizioni regionali chiarisce: «Ci adeguiamo senza restrizioni»

 

Il sindaco di Verona Federico Sboarina nel punto stampa di oggi, sabato 30 maggio, dedicato alla gestione dell'emergenza coronavirus, è tornato inizialmente a commentare gli episodi di venerdì scorso in piazza Erbe con gli assembramenti verificatisi e la successiva ordinanza per impedirli entrata in vigore il giorno seguente: «Devo dire che a distanza di una settimana, - ha spiegato Sboarina - come auspicavo e mi aspettavo è prevalso il senso di responsabilità e il rispetto dell'ordinanza. C'è stato anche un forte dispiegamento di forze dell'ordine per controllare che non si creassero assembramenti, mi sono sentito col prefetto e anche lui mi ha certificato il rispetto delle regole».

Il sindaco di Verona ha quindi ricordato che la sua ordinanza per contrastare gli eccessi della cosiddett "movida", «scadrà il 2 di giugno e quindi deciderò nei prossimi giorni sul da farsi». In merito Sboarina ha quindi commentato anche la nuova ordinanza regionale firmata dal governatore Luca Zaia che, dall'1 giugno, prevede l'obbligo di indossare la mascherina solo negli ambienti al chiuso e all'aperto solo quando non è possibile rispettare il distanziamento sociale: «Non ho intenzione di apportare modifiche in senso più restrittivo a questa ordinanza, - ha chiarito il sindaco di Verona Sboarina - e dunque ci adegueremo alle nuove disposizione che rappresentano un ulteriore passo verso la riacquisizione delle abitudini e della normalità. Ricordo comunque che restano sempre vietati gli assembramenti e che la mascherina bisogna portarsela con sé». 

Il primo cittadino scaligero ha quindi aggiunto: «Ieri ho firmato la proroga dell'apertura della Ztl, un'ordinanza che scadeva il 31 maggio e che quindi è stata rinnovata fino al giorno 7 giugno, questo sempre nella direzione di favorire anche gli acquisti take away che mi viene confermato dagli stessi riistoratori continua ad andare per la maggiore, in una fase anche in cui ancora non ci sono i turisti». Il sindaco Sboarina ha poi annunciato che, pur restando in attesa di novità favorevoli circa i rigorosi protocolli sulla gestione delle aree giochi nei parchi, «in ogni caso dalla prossima settimana ci stiamo organizzando per la riapertura di altre aree oltre alla ventina già aperte ad oggi».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento