Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Movida, Sboarina annuncia: «In città arrivano 27 militari dell'esercito in più con postazioni fisse in piazza Erbe e ai Portoni»

I militari si posizioneranno da mercoledì 27 maggio in piazza Erbe, ma pure a Porta Borsari e potenzieranno i servizi anche in piazza Bra

«Da domani arriveranno 27 militari in più rispetto a quelli che sono già in servizio per il progetto "Strade sicure", ricordo che era una richiesta da me avanzata anche al prefetto nel pieno del lockdown per aver un supporto, è arrivata questa risposta e da domani saranno operativi», così il sindaco di Verona Federico Sboarina ha inaugurato il punto stampa di oggi, martedì 26 maggioo, dedicato alla gestione dell'emergenza coronavirus in città. 

In merito a come verranno impiegati i militari che giungeranno a Verona da domani, il sindaco Sboarina ha spiegato: «Ringrazio anzitutto l'esercito, poi questa mattina abbiamo deciso nel Comitato per l'ordine e la sicuezza che vi saranno delle nuove postazioni fisse 24 ore su 24 in piazza delle Erbe nella zona della statua di Berto Barbarani, ma anche ai Portoni (Porta Borsari ndr) e con potenziamento dei servizi in piazza Bra. Questo, evidentemente, anche alla luce di quanto avvenuto nei giorni scorsi è un presidio e una risorsa "formata" molto, ma molto importante». 

Il riferimento al "caos movida" verificatosi in piazza Erbe non è dunque affatto casuale, così come evidenziato dallo stesso sindaco Federico Sboarina che ha spiegato: «Stamattina abbiamo fatto il punto su quanto avvenuto venerdì sera, ma ci siamo anche concentrati sul prossimo weekend che sarà anche particolarmente lungo perché comincerà venerdì e terminerà praticamente il 2 giugno, essendoci il ponte con la festa della Repubblica che è martedì, e sarà dunque un lungo fine settimana. Quindi già da domani e a maggior ragione nel fine settimana vi sarà un ulteriore presidio che non andrà a togliere nulla a quelli delle altre forze dell'ordine già presenti e questo potenziamento non sarà solo nel weekend, ma in tutte le sere della settimana».

Il sindaco di Verona ha quindi annunciato che sul tema "movida e controlli" potrebbero esserci anche altre novità: «Oltre all'ordinanza già emanata e che mi è stata richiesta da altri sindaci, sto valutando di prendere ulteriori provvedimenti per prevenire delle situazione che non voglio assolutamente rivedere nella nostra città quali quelle di venerdì scorso. Resta poi a prescindere da tutto, movida o non movida, essendo vigente il "divieto di assembramento", la possibilità di inibire l'accesso a strade o piazze nella misura in cui si cominciasse a vedere che il numero di persone che si avvicina a una via o piazza dovesse aumentare troppo. Nessuno, me compreso, vuole creare uno "stato di polizia", - ha quindi evidenziato il sindaco Sboarina - questa è una forma di prevenzione, ma il richiamo e il mio appello alla responsabilità e al buon senso è sempre quello che resta al di sotto di ogni provvedimento, poiché è di tutta evidenza che si sta parlando della tutela della nostra salute e della salute della nostra comunità».

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Movida, Sboarina annuncia: «In città arrivano 27 militari dell'esercito in più con postazioni fisse in piazza Erbe e ai Portoni»

VeronaSera è in caricamento