Cronaca Borgo Roma / Piazzale Ludovico Antonio Scuro

Prosegue calo ricoveri in Veneto. A Verona 5 morti in 24 ore, stabili a quota 74 le intensive

I casi attualmente positivi al coronavirus, cioè al netto dei tamponi relativi ai morti e ai negativizzati al virus, sono nel territorio regionale veneto 10.759 e nel Veronese 2.987

Coronavirus - ospedale

Secondo gli ultimi dati forniti dalla Regione Veneto e aggiornati alle ore 17 di oggi, domenica 12 aprile, i casi attualmente positivi al coronavirus Sars-CoV-2, cioè al netto dei tamponi relativi ai morti e ai negativizzati, sono nel territorio regionale 10.759, vale a dire 30 casi in più rispetto ai 10.729 di questa mattina. Il numero di negativizzati virologici è poi salito dai 2.492 delle ore 8, agli attuali 2.542 (+50), mentre i decessi complessivi tra ambito ospedaliero ed extra ospedaliero sono aumentati a quota 869, vale a dire 13 morti in più rispetto alle ore 8 di oggi, di questi 10 in ospedali per acuti e tra di essi 2 in strutture veronesi, in particolare 1 nuovo decesso a Villafranca e 1 decesso a Bussolengo.

In terra veronese i casi attualmente positivi sono saliti a quota 2.987, segnando un aumento di 17 casi rispetto ai 2.970 indicati alle ore 8 di questa mattina. I negativizzati al virus sono passati da 280 a 285, mentre i morti complessivi sono saliti a 247 (+2).

La situazione dei ricoveri in Veneto continua a migliorare progressivamente, arrivando questa sera a quota 1.667 degenze e registrando così un ulteriore calo di -10 ricoveri: in area non critica vi sono 1.421 persone (-7) e in terapia intensiva 246 pazienti (-3). Nella provincia scaligera i ricoveri negli ospedali per acuti sono aumentati di una unità, arrivando a quota 532 degenze, di cui 458 in area non critica (+1) e 74 in terapia intensiva (dato stabile).

Scendendo nel dettaglio dei ricoveri ospedalieri nel Veronese, troviamo in Borgo Roma 56 pazienti in area non critica e 15 in terapia intensiva (dati entrambi stabili), mentre in Borgo Trento vi sono 27 ricoveri in area non critica (+1) e 25 in terapia intensiva (dato stabile). Il "Mater Salutis" di Legnago accoglie al momento 56 persone in area non critica (+1) e 7 in terapia intensiva (dato stabile), mentre a San Bonifacio salgono a 22 i ricoveri in area non critica (+2) e restano a 3 quelli in terapia intensiva. L'ospedale Covid a Villafranca accoglie poi 101 pazienti in area non critica (-2) e 12 in terapia intensiva (dato stabile), mentre la struttura di Marzana conferma i suoi 67 ricoveri tutti in area non critica. Calano a 21 i ricoveri complessivi a Bussolengo (-1), tutti quanti sempre in area non critica, mentre sia la struttura di Negrar che l'ospedale Pederzoli confermano i dati di questa mattina: al Sacro Cuore Don Calabria 68 ricoveri in area non critica e 8 in terapia intensiva, mentre a Peschiera del Garda vi sono 40 degenze in area non critica e 4 in terapia intensiva.

Nel complesso in tutto il Veneto il numero dei decessi è salito a quota 769, mentre le dimissioni sono passate dalle 1.691 di stamattina alle attuali 1.711 (+20).

(FONTE DATI REGIONE VENETO)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosegue calo ricoveri in Veneto. A Verona 5 morti in 24 ore, stabili a quota 74 le intensive

VeronaSera è in caricamento