Segnalati 12 nuovi decessi di pazienti positivi al coronavirus in terra veronese e 464 ricoveri

Il bollettino della Regione Veneto riporta oggi 12 nuovi morti rispetto a ieri sera negli ospedali veronesi, mentre il numero dei ricoveri di pazienti in terapia intensiva sale a quota 97

Coronavirus - ospedale

Secondo i dati forniti dalla Regione Veneto, i casi di soggetti positivi al coronavirus "Sars-CoV-2" rilevati sul territorio regionale sono saliti a quota 6.442, registrando un incremento di +373 casi. Un dato che d'ora innanzi andrebbe sempre preso in considerazione con molta attenzione, poiché la regione ha annunciato il piano di estensione dei tamponi a quante più persone possibile e, dunque, è normale attendersi inizialmente un incremento proprio dei casi rilevati. Il dato dei soggetti positivi al virus va quindi sempre raffrontato a quello dei ricoveri ospedalieri per poter avere un'indicazione valida circa l'andamento delle cose.

A tal riguardo, nelle giornata di oggi vengono segnalati 1.723 ricoveri ospedalieri totali in Veneto, vale a dire +83 ricoveri rispetto a ieri sera, oltre a 258 morti totali, cioè +21 decessi rispetto a ieri. Il problema di oggi è poi però anche un altro: la Regione Veneto ha infatti comunicato che i dati dei ricoveri in area non critica, 1.407 (+81 rispetto a ieri), così come quello dei deceduti, oggi potrebbe «riflettere un problema tecnico al sistema informatico del 24 marzo, che comunque non ha impattato nel calcolo dei ricoveri in terapia intensiva». L'unico dato davvero certo, almeno fino a stasera, è quindi quello dei pazienti positivi raffrontato al numero dei ricoveri in terapia intensiva, i quali sono 316 in tutto il Veneto, cioè 2 in più rispetto a ieri sera.

Nella provincia di Verona i casi di soggetti positivi al virus sono oggi 1.304 in totale, con un incremento di +68 casi rilevati. Ad essere sottoposti alla misura dell'isolamento domiciliare sono nel complesso in Veneto 17.159 persone, di cui nella sola provincia scaligera 3.266. Prendendo poi comunque per buoni i dati che possono però essere rivalutati sulla scorta delle premesse appena fatte, i ricoveri ospedalieri nella provincia veronese sarebbero passati da un totale di 441 a quota 464, di questi, unico dato certo, sono i 97 in terapia intensiva che sono aumentati di 1 unità rispetto a ieri sera, mentre in area non critica si sarebbe passati dai 345 di ieri sera agli attuali 368. Molto pesante sarebbe poi il bilancio dei morti in terra veronese che vedrebbe un incremento di +12 decessi rispetto a ieri sera, contando 5 nuovi morti in Borgo Roma, 4 in Borgo Trento e 3 all'ospedale di Legnago.

Nel complesso in Veneto il computo dei morti sarebbe quindi salito a 258 totali, mentre il numero dei pazienti dimessi è oggi pari a 439 rispetto ai 414 di ieri sera (+25).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(FONTE DATI REGIONE VENETO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento