La nuova Faq del governo: chi abita «in un luogo di mare/lago/fiume può fare il bagno»

Un nuovo quesito nella sezione "spostamenti" è stato pubblicato dal governo

Il lago di Garda

Il sito ufficiale del governo ha pubblicato nelle scorse ore una nuova "domanda frequente" con la sua relativa risposta che interessa da vicino tutte quelle persone che abitano «in un luogo di mare/lago/fiume», ma anche quelle che abitano «in un luogo di montagna/collina». L'interrogativo è da leggersi strettamente collegato con quelli relativi all'«attività motoria», dunque corsette e passeggiate, le quali sono possibili sulla scorta delle norme vigenti a livello nazionale «in prossimità della propria abitazione». La domanda nello specifico suona così: «Abito in un luogo di montagna/collina oppure in un luogo di mare/lago/fiume, mi è consentito fare una passeggiata in montagna/collina o in riva al mare/lago/fiume?». La prima parte della risposta è quindi la seguente: «Sì. È sempre possibile svolgere l’attività motoria in prossimità della propria abitazione principale, o comunque di quella in cui si dimora dal 22 marzo 2020, con la conseguenza che è ammesso, per coloro che abitano in luoghi montani, collinari, lacustri, fluviali o marini - e sempre che non si tratti di soggetto per il quale è fatto divieto assoluto di mobilità in quanto sottoposto alla misura della quarantena o risulti positivo al virus - effettuare tale attività in detti luoghi (ivi compreso fare il bagno al mare/fiume/lago) purché individualmente e comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona. Ciò in quanto i predetti non sono luoghi chiusi al pubblico, come invece lo sono, attualmente, i parchi e le aree verdi urbane, e altresì gli stabilimenti balneari, in cui permane il divieto di ingresso e circolazione».

Il primo elemento di grande interesse in tale nuova Faq pubblicata sul sito del governo è il fatto di inserire tra le attività motorie che è possibile svolgere anche il fare il bagno («ivi compreso fare il bagno al mare/fiume/lago»), naturalmente «purché individualmente e comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona». Ora, questo è possibile solo per quelle persone che abitano «in un luogo di mare/lago/fiume», il che potrebbe essere tradotto come quelle persone che hanno in prossimità di casa il mare, lago, o fiume, questo proprio perché il quesito è legato all'attività motoria. Dunque, a nessuno è consentito spostarsi «con mezzi di locomozione pubblici e privati» o compiere «significativi spostamenti» per andare a raggiungere tali luoghi, su questo la Faq è molto chiara, ma solo chi effettivamente abita (o «dimora dal 22 marzo 2020») in una casa che abbia in prossimità un lago, piuttosto che il mare, piuttosto che un fiume (là dove non siano già in vigore divieti di balneazione specifici ovviamente), potrà uscire dalla propria abitazione per svolgere attività motoria in prossimità di casa, anche facendo un bagno. 

Il medesimo discorso vale poi naturalmente anche per le passeggiate in montagna. Chi appunto si trovi ad abitare il località montanare o collinari, secondo il testo dalla Faq, potrà uscire di casa per effettuare una camminata «in montagna/collina», certo tenendo sempre presente l'ambito della «prossimità di casa». Ed il problema, evidentemente, sta proprio qui: ad oggi il concetto di «prossimità» non è infatti stato da alcuno definito in modo chiaro e univoco, per cui si va da interpretazioni che oscillano tra "qualche centinaio di metri" fino a "un chilometro o un chilometro e mezzo". Restano validi, ad ogni modo, come specificato sempre dalla Faq del governo, tutti i «divieti imposti su base locale perché giustificati da specifiche situazioni territoriali». Quindi, per chi abita in montagna o sul lago, prima di uscire per fare una camminata o un bagno, è sempre bene accertarsi che il sindaco del proprio Comune non abbia emanato ordinanze restrittive il tal senso, onde evitare di incappare in sanzioni.

Lago montagna mare fiume attività motoria

La Faq del governo - 26 aprile 2020

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento