Covid-19, nuova impennata di casi a Verona, ma prosegue il calo dei ricoveri

Altri 82 tamponi positivi sono stati registrati nella provincia scaligera tra le 17 del 1° e le 8 del 2 aprile. Come nel resto del Veneto però, si abbassa ulteriormente il numero dei pazienti d'ospedale e cresce quello dei negativizzati

Immagine generica

Sono 363 i nuovi tamponi positivi al Covid-19 in Veneto, per un totale di 10111. Ad evidenziarlo il bollettino regionale relativo alle ore 8 di giovedì 2 aprile. In regione i casi attualmente positivi sono 8911: agli oltre 10 mila infatti vanno tolte le 532 persone contagiate purtroppo decedute fino ad ora (15 in più rispetto al dato delle ore 17 del 1° aprile) e le 668 negativizzate (+63 rispetto a mercoledì), mentre sono 20278 i soggetti in isolamento domiciliare. 
A Verona i nuovi casi hanno subito un'impennata nel corso della notte: 82 sono infatti i tamponi risultati positivi, per un totale di 2405, due in più di Padova (alla quale però vanno sommati anche i contagi della zona di Vo' Euganeo). Anche in questo caso però vanno sottratte dal conto totale le 156 persone positive che hanno perso la vita (+5) e le 67 negativizzate (+20): i casi attualmente positivi sono dunque 2182, mentre 3031 individui si trovano in isolamento domiciliare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La parabola dei ricoveri sembra invece continuare piano piano a scendere in Veneto. Risultano essere infatti 2015 (-29) le persone ricoverate, 1670 (-26) delle quali in area non critica e 345 (-3) in terapia intensiva. 
Il calo dei ricoveri si conferma anche nell'area Veronese, dove sono attualmente 583 (-10) le persone costrette alle cure ospedaliere. L'area non critica ospita complessivamente 474 (-9) pazienti, mentre le terapie intesive hanno in cura 109 (-1) individui. 
Questa la situazione ospedale per ospedale: a borgo Roma sono 71 (-10) i pazienti in area non critica e 24 (0) in terapia intesiva; a borgo Trento sono 37 (-2) i pazienti in area non critica e 32 (0) in terapia intesiva; a Legnago sono 70 (+1) i pazienti in area non critica e 8 (0) in terapia intesiva; a San Bonifacio sono 12 (0) i pazienti in area non critica e 7 (0) in terapia intesiva; a Villafranca (ospedale Covid-19 per il Veronese) sono 123 (+4) i pazienti in area non critica e 17 (-1) in terapia intesiva; a Marzana sono 36 (0) i pazienti in area non critica; a Negrar sono 78 (-3) i pazienti in area non critica e 10 (0) in terapia intesiva; a Peschiera sono 47 (+1) i pazienti in area non critica e 11 (0) in terapia intesiva. 
Fra le 17 di mercoledì e le 8 di giovedì, sono 5 le persone decedute positive al Covid-19 in provincia: 2 all'ospedale di borgo Roma, 2 in quello di Villafranca e 1 a Negrar. Per quanto riguarda le persone dimesse, in Veneto hanno raggiunto quota 1001 (+50), 227 (+17) delle quali registrate nell'area scaligera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento