Cala il numero dei positivi a Covid-19 ed anche quello dei ricoverati

Dal mattino al pomeriggio del primo giorno di Fase 2 i dati sull'emergenza nel Veronese sono cambiati di poco, ma sono migliorati. Ancora però è presto per dare un giudizio sulla ripartenza

Foto di repertorio

È aggiornato alle ore 17 di oggi, 4 maggio, il secondo bollettino sull'emergenza coronavirus trasmesso in giornata dalla Regione Veneto. Ed oltre ai dati, come al solito, il report mostra anche la differenza con le cifre riferite questa mattina con il bollettino delle 8. Ed i mutamenti in nove ore sono davvero minimi, segno che la circolazione del virus continua ad essere contrastata in modo efficace. I dati di oggi, comunque, non possono essere indicativi sull'inizio di questa Fase 2, ovvero sul primo giorno di aperture di molte attività economiche in Veneto. Per comprendere come avrà inciso la ripartenza dell'economia sulla pandemia di Covid-19 bisognerà aspettare alcuni giorni.

I CASI POSITIVI DI CORONAVIRUS. I cambiamenti rispetto alla fotografia scattata questa mattina sono piccoli. In nove ore si sono contati solo cinque nuovi tamponi positivi in tutto il Veneto, di cui tre in provincia di Verona. In tutta la regione, i casi accertati di contagio sono saliti a 18.378, ma è calato il numero di coloro che sono attualmente malati (da 7.234 a 7.208). Sono aumentati invece i negativizzati, diventati 9.631, e purtroppo anche i morti (1.539).
In provincia di Verona i casi positivi conteggiati dalla Regione Veneto sono finora 4.824, ma sono 2.659 coloro che sono attualmente malati. Il totale è formato dai veronesi negativizzati (1.735) e dai deceduti per Covid-19 (430).

I RICOVERATI COVID. Negli ospedali del Veneto ci sono 943 pazienti positivi al coronavirus (-14 in nove ore) nelle aree definite non critiche, mentre sono tornati sopra i cento (101) i pazienti Covid nelle terapie intensive. I malati curati dalle strutture regionali e poi dimessi sono saliti a 2.724, mentre il numero dei deceduti negli ospedali è salito di 8 unità (1.202).
Nelle aree non critiche degli ospedali veronesi, i pazienti Covid sono 314 (-5 rispetto alla mattina): 19 a Borgo Roma, 14 a Borgo Trento, 29 a Legnago, 9 a San Bonifacio, 91 a Villafranca, 56 a Marzana, 21 a Bussolengo, 3 a Bovolone, 33 a Negrar e 39 a Peschiera. Mentre nelle terapie intensive lo stesso genere di pazienti è sceso di una unità (33): 7 a Borgo Roma, 10 a Borgo Trento, 3 a Legnago, 8 a Villafranca, 4 a Negrar e 1 a Peschiera.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento