rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Positivi al coronavirus nei comuni veronesi: numeri in calo quasi ovunque

Nel capoluogo sono 2.409, mentre i territori con meno di 10 positivi sono Erbezzo, Ferrara di Monte Baldo, Palù, San Mauro di Saline e San Zeno di Montagna

Non si vedono ancora territori comunali veronesi privi di cittadini positivi al coronavirus, ma il numero dei contagiati continua a diminuire e ad alimentare la speranza in una prossima uscita dall'emergenza Covid. Rispetto a lunedì scorso, 14 febbraio, lo scenario nel Veronese non sembra essere cambiato molto, ma in realtà i cambiamenti ci sono e mostrano una lenta regressione del virus.

I positivi al coronavirus nei comuni della provincia di Verona - aggiornamento del 18 febbraio 2022

Come quello regionale, anche il bollettino inoltrato oggi dall'Ulss 9 Scaligera a tutti i Comuni veronesi indica una diminuzione dei positivi al coronavirus nel territorio. Poche (12 su 98) sono infatti le aree dove i contagiati aumentano ed i casi in questi comuni si contano sulle dita di una mano. La tendenza più diffusa nel Veronese (come anche nel resto del Veneto) è verso un calo dei casi di positività attualmente attivi. Il calo più evidente si nota nel capoluogo dove da ieri a oggi i positivi al virus sono 135 in meno. Un numero grande, anche perché grande è il numero dei positivi (2.409 oggi), seppur relativamente piccolo se paragonato agli abitanti della città (9,31 positivi ogni 1.000 abitanti). Erbezzo e Ferrara di Monte Baldo sono invece i comuni che si candidano ad essere i primi senza più positivi al virus in questa quarta ondata. Entrambi contano solo 2 abitanti positivi al coronavirus ed insieme a loro sono ancora pochi i comuni con meno di dieci positivi (insieme ad Erbezzo e Ferrara di Monte Baldo ci sono Palù, San Mauro di Saline e San Zeno di Montagna). Mentre rimane Roverè Veronese il comune con il più alto numero di positivi in proporzione agli abitanti (28,46 positivi ogni 1.000 abitanti).

20220218_Casi_per_COMUNE_Verona tabella 1-2

20220218_Casi_per_COMUNE_Verona tabella 2-2

Infine, è sempre giusto specificare che il bollettino regionale e quello dell'Ulss 9 Scaligera non sono sovrapponibili perché in quello dell'Ulss «sono incluse tutte le persone in isolamento che sono in stato di sorveglianza "Attiva" o "Da definire" - come riportato dall'azienda socio-sanitaria - I casi in sorveglianza "Non necessaria", "Passiva" ed "Auto-monitoraggio" sono inclusi solo se ricoverati o se ospiti di case di riposo. E sono comprese anche le persone "positive" ancora in attesa di indagine epidemiologica. Non sono invece riportati i casi con data di fine sorveglianza passata, nemmeno se positivi, se ospiti di casa di riposo o ricoverati».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivi al coronavirus nei comuni veronesi: numeri in calo quasi ovunque

VeronaSera è in caricamento