Sempre meno positivi al coronavirus dentro e fuori gli ospedali veronesi

I morti per Covid-19 sono saliti a 480 nel territorio scaligero, ma diminuiscono coloro che hanno bisogno di cure ospedaliere mentre cresce a gran velocità il gruppo dei negativizzati

Foto di repertorio

Oltre all'aggiornamento sui casi positivi di coronavirus e sui pazienti Covid in ospedale, il primo bollettino giornaliero della Regione Veneto contiene anche il resoconto sui cittadini in isolamento domiciliare. In tutta la regione, alle 20 di ieri, erano in isolamento 4.713 veneti e fra questi 963 sono veronesi. Gli altri dati contenuti nelle tabelle diffuse dall'ente regionale sono invece aggiornati alle 8 di questa mattina e mostrano la differenza rispetto ai dati del bollettino delle 17 di ieri.

I CASI POSITIVI DI CORONAVIRUS. Nella notte tra ieri e oggi si sono aggiunti altri 31 tamponi positivi, i quali si sono accumulati a quelli passati ed hanno portato il conto complessivo a 18.782. Ma il dato più rilevanto è quello dei cittadini che attualmente sono positivi e quindi hanno il virus in corpo. In questa categoria ci sono 5.190 veneti, in drastico calo rispetto ai 5.377 di ieri pomeriggio. Fortunatamente la maggior parte dei veneti sconfigge il virus, entrando così nel gruppo dei negativizzati, un gruppo che ha raggiunto quota 11.906. Non tutti però ce la fanno e purtroppo è salito di cinque unità il conto complessivo dei veneti deceduti per Covid-19, arrivando a 1.686.
L'andamento veneto e quello veronese si somigliano. I tamponi positivi scaligeri sono saliti a 4.957 (+9 rispetto a ieri pomeriggio), ma i veronesi attualmente positivi continuano a scendere. Questa mattina erano 1.876, mentre ieri sera erano più di duemila. Aumentano i negativizzati, diventati 2.601, ma si registrano anche 4 nuove vittime del virus. I morti in provincia di Verona sono così saliti a 480.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I RICOVERATI PER COVID-19. Il confronto è sempre tra il bollettino di questa mattina e quelli di ieri sera e i pazienti positivi usciti dagli ospedali veneti sono complessivamente 5, due dalle aree definite non critiche e tre dalle terapie intensive. in totale i pazienti Covid negli ospedali per acuti della regione sono 688 nei reparti non critici (393 positivi e 295 negativizzati) e 71 nelle terapie intensive (33 positivi e 38 negativizzati).
Non tenendo conto dei pazienti negativizzati, in provincia di Verona ci sono 131 pazienti Covid nelle aree non critiche (numero invariato rispetto a ieri sera: 4 a Borgo Roma, 8 a Borgo Trento, 8 a Legnago, 7 a San Bonifacio, 54 a Villafranca, 16 a Marzana, 11 a Bussolengo, 15 a Negrar e 8 a Peschiera del Garda. Dalle terapie intensive veronesi sono usciti, invece, sono usciti due pazienti e i ricoverati sono ora 10: 4 a Borgo Trento, 1 a Legnago, 2 a Villafranca, 2 a Negrar e 1 a Peschiera.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Neonato abbandonato a notte fonda sul ciglio della strada a Verona

  • Sono due trentenni in grave difficoltà economica i genitori del bimbo abbandonato a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

  • Rintracciati dai carabinieri di Verona i genitori del bambino abbandonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento