Domenica senza contagiati e senza deceduti veronesi per Covid-19

I tamponi positivi processati in provincia di Verona restano 5.262 ed i cittadini attualmente positivi al virus sono 108. I deceduti sono ancora 589 ed i negativizzati veronesi sono 4.565

(Foto di repertorio)

Rimangono fermi ai numeri diffusi questa mattina, i dati sull'emergenza coronavirus a Verona di oggi, 9 agosto.

COVID-19 NEL VERONESE. L'aggiornamento delle 17 non mostra nessuno scostamento rispetto a quello delle 8. I tamponi positivi processati in provincia di Verona restano 5.262 ed i veronesi attualmente positivi al virus sono 108. I deceduti per Covid-19 sono ancora 589 ed i negativizzati veronesi sono 4.565. E sono sempre 3 i ricoverati per coronavirus negli ospedali scaligeri, uno a Borgo Roma, uno a Borgo Trento e uno a San Bonifacio.

COVID-19 IN VENETO. Nel resto della regione ci sono leggere differenze da stamattina a questo pomeriggio. Dalle 8 alle 17 si sono aggiunti altri 12 tamponi positivi (ora in totale sono 20.668). Sono invece 9 in più i veneti attualmente positivi al virus (da 1.240 di questa mattina a 1.249 delle ore 17). Sempre 2.083 i morti veneti per Covid-19, mentre i negativizzati veneti sono 17.336 (+3 rispetto a questa mattina).
E c'è un paziente Covid in più negli ospedali veneti. Questa mattina erano 119, mentre nell'ultimo aggiornamento sono diventati 120. In area non critica sono 111 (di cui 28 positivi), mentre restano 9 quelli in terapia intensiva (di cui 6 positivi).

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Il Veneto dal 16 gennaio è la Regione più a rischio zona rossa con il prossimo Dpcm

  • La zona arancione che in Veneto durerà almeno fino al 15 gennaio spiegata semplice

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento