Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Covid-19, crescono ancora i ricoveri ma non quelli in terapia intensiva

I positivi al virus nelle terapie intensive del Veneto sono 16, di cui 7 nel Veronese, ma il dato nelle ultime 24 ore è rimasto invariato. Non si fermano i nuovi contagi, ma crescono anche le negativizzazioni

La provincia di Verona potrebbe non essere più l'epicentro di questa nuova ondata di contagi da coronavirus in Veneto. Oggi, 28 luglio, dopo giorni in cui il territorio scaligero ha mostrato sempre il numero più alto di nuovi positivi in regione, Verona è terza per quantità di tamponi positivi registrati nelle ultime 24 ore. Una dato che però non certifica la fine di questa ondata estiva.

SCARICA QUI IL BOLLETTINO COVID-19 IN VENETO AGGIORNATO ALLE 8 DEL 28 LUGLIO 2021

Dalle 8 di ieri alle 8 di questa mattina, sono 100 i casi di positività al virus accertati nel Veronese, dove da inizio pandemia hanno contratto il virus 85.224 cittadini. I veronesi attualmente positivi sono 2.637 (+19 da ieri) mentre i negativizzati sono 79.956 (+81 in 24 ore). Invariato il numero dei deceduti per Covid-19 (2.631), ma salgono i positivi ricoverati negli ospedali della provincia di Verona. Ieri erano 32 (25 in area non critica e 7 in terapia intensiva), oggi sono 38 (31 in area non critica e 7 in terapia intensiva).

Report Covid Veneto 2021-07-28 tabella-2

In tutto il Veneto sono stati eseguiti 434.171 test che hanno dato esito positivi al coronavirus durante questa emergenza. Nelle ultime 24 ore questi test positivi sono stati 544 ed oggi i veneti positivi al virus sono 10.700 (+235 da ieri). I veneti negativizzati sono 411.837 (+309 da ieri) e nessun positivo al virus è morto nelle ultime 24 ore (il numero dei deceduti resta 11.634). Infine, i ricoverati per Covid-19 negli ospedali veneti sono 175 in area non critica (fra cui 99 positivi) e 19 in terapia intensiva (fra cui 16 positivi).

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, crescono ancora i ricoveri ma non quelli in terapia intensiva

VeronaSera è in caricamento