rotate-mobile
Cronaca Borgo Roma / Piazzale Ludovico Antonio Scuro

Covid-19, due nuove vittime in Veneto dove aumentano i ricoverati

A Verona i dati non cambiano di molto: stabili le vittime del virus (593) ed i positivi ricoverati (15), aumentano i nuovi contagi ed i negativizzati

Nel bollettino di questa mattina erano 12, mentre sono 18 nell'aggiornamento delle 17 di oggi, 3 settembre. Nelle ultime 24 ore, 30 cittadini residenti nella provincia di Verona sono stati contagiati dal coronavirus. Ma il numero dei ricoverati non aumenta e non cresce di molto quello dei veronesi attualmente positivi al virus, perché sono aumentati anche i negativizzati.

COVID-19 IN PROVINCIA DI VERONA. Nel dettaglio sono saliti a 5.675 i tamponi positivi processati nel Veronese dall'inizio dell'emergenza. I nuovi casi positivi, rispetto al report delle 8 di questa mattina, sono 18. I veronesi che ora come ora sono positivi al virus sono 344 (+2 rispetto a questa mattina), mentre restano stabili a 593 i deceduti per Covid-19 in territorio scaligero. Salgono i negativizzati: stamattina erano 4.722, mentre oggi pomeriggio sono 4.738. Negli ospedali veronesi restano 15 i pazienti positivi al coronavirus: 7 a Borgo Roma (di cui 2 in terapia intensiva), 2 a Borgo Trento (di cui 1 in terapia intensiva), 5 a Legnago (di cui 2 in terapia intensiva) ed 1 a San Bonifacio.

COVID-19 IN VENETO. Dalle 8 alle 17 di oggi sono stati scoperti 41 nuovi veneti positivi al virus. Ed attualmente ci sono 2.630 veneti positivi. A livello regionale si segnalano due nuovi morti per Covid, facendo così salire il totale a 2.125. I negativizzati invece sono 18.590 (+23 rispetto a questa mattina). Aumentano anche i pazienti Covid, passati da 170 a 174. In terapia intensiva ci sono ora a causa del coronavirus 14 veneti, di cui 11 positivi al virus. Gli altri 160 pazienti sono in aree non critiche e fra questi i positivi sono 76.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, due nuove vittime in Veneto dove aumentano i ricoverati

VeronaSera è in caricamento