Coronavirus, aumentano i ricoverati ma i casi positivi restano stabili

In provincia di Verona c'è anche una diminuzione del numero dei cittadini in isolamento domiciliare, numero che invece sale a livello regionale

(Foto generica di repertorio)

Diminuiscono gli isolamenti domiciliari nel Veronese a causa del coronavirus, i casi di contagio restano stabili ma crescono i ricoverati. Questi sono i contenuti principali del primo aggiornamento di oggi, 11 luglio, sull'emergenza Covid in provincia di Verona

Il dato sugli isolamenti è aggiornato alle 20 di ieri e nel giro di 24 ore mostra un miglioramento in territorio scaligero ed un peggioramento a livello regionale. Gli isolati veneti sono infatti saliti da 1.224 a 1.298, mentre il dato che riguarda la sola provincia di Verona mostra un calo da 434 a 418.

È invece aggiornati alle 8 di questa mattina l'ultimo rilevanto delle positività al coronavirus. Nel Veronese i numeri sono identici a quelli delle 17 di ieri: i tamponi che hanno dato esito positivo sono complessivamente 5.133, ma i veronesi attualmente positivi sono solo 38. Gli altri si sono negativizzati (4.518), oppure purtroppo sono deceduti (577).
Tre nuovi casi di contagio, invece, in Veneto dove quindi la somma di tutti i tamponi positivi sale a 19.379. Il numero dei veneti attualmente positivi al coronavirus è sali però solo di una sola unità (da 397 a 398) perché ci sono due nuovi negativizzati. I negativizzati veneti sono quindi 16.942, mentre il numero di morti in Veneto per Covid-19 rimane 2.039.

Peggiora la conta dei ricoverati negli ospedali veneti a causa del coronavirus. Quelli in terapia intensiva rimangono 9 (3 positivi e 6 negativizzati) ma quelli ricoverati negli altri reparti sono saliti da 140 a 142 (20 positivi e 122 negativizzati). Anche in provincia di Verona c'è stato un aumento dei ricoverati positivi al coronavirus, che questa mattina sono diventati 3: due si trovano nell'ospedale di Borgo Roma a Verona (uno in area non critica e l'altro in terapia intensiva) ed il terzo è in reparto all'ospedalo Mater Salutis di Legnago.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento