Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Santa Lucia e Golosine / Via Gaspare del Carretto

Coronavirus, controlli in bar e negozi etnici a Verona: sequestrata attività

All'interno di un'esercizio alle Golosine, gli agenti hanno trovato undici avventori che consumavano alcolici, in spazi ristretti e in totale violazione delle norme per il contenimento della diffusione del virus

Negozio etnico posto sotto sequestro

La polizia locale di Verona ha posto sotto sequestro un negozio etnico in via Gaspare del Carretto, nel quartiere Golosine. I controlli hanno riguardato anche altri negozi etnici della città e la grande distribuzione, per verificare che tutti rispettassero le disposizioni introdotte dalle autorità per limitare i contagi da coronavirus.
All’interno dell'esercizio delle Golosine, gli agenti hanno trovato undici avventori che consumavano alcolici, in spazi ristretti e in totale violazione delle norme per il contenimento della diffusione del virus.

Le pattuglie hanno poi verificato il rispetto delle norme nei supermercati, concentrandosi sui bar presenti all'interno della grande distribuzione, e nei negozi alimentari etnici di vari quartieri della città. Le verifiche nei supermercati sono state utili anche per avvisare il personale dei punti vendita di indossare mascherine e guanti, dispositivi di sicurezza utili per contenere il contagio.

Agli accertamenti della polizia locale ha partecipato anche l'assessore alla sicurezza Daniele Polato, che ha detto: «La polizia locale sta procedendo con decine di controlli. Abbiamo verificato che anche i bar, all’interno dei supermercati, fossero regolarmente chiusi. Tutti i bar controllati rispettavano la normativa. L'attività è continuata nei negozi alimentari etnici e purtroppo, in questo caso, abbiamo trovato una seria violazione. L'attività di controllo degli agenti continuerà per garantire a tutti salute e sicurezza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, controlli in bar e negozi etnici a Verona: sequestrata attività

VeronaSera è in caricamento