menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto generica di repertorio

Foto generica di repertorio

A Verona sono 281 i casi positivi di coronavirus, saliti a 7 i deceduti

Quattro i morti a Borgo Trento, due a Negrar e uno a Legnago. Più di cento i pazienti negli ospedali scaligeri

Più casi positivi, più pazienti in ospedale e anche più decessi per coronavirus nel Veronese. Purtroppo anche l'aggiornamento delle 17 di oggi, 14 marzo, è negativo come quello diffuso dalla Regione Veneto questa mattina.

I tamponi positivi registrati in tutto il Veneto sono saliti a 1.994 e fra questi ci sono anche quelli della provincia di Verona, passati dai 275 di stamane a 281.
Il tampone positivo però non è una condanna all'ospedale. La maggior parte dei pazienti è in isolamento a casa. Solo quelli con maggiore difficoltà sono stati ricoverati. Negli ospedali scaligeri la situazione è la seguente: 41 malati di coronavirus a Borgo Roma (31 in area non critica e 10 in terapia intensiva), 3 a Borgo Trento (due di loro in terapia intensiva), 12 a Legnago (con 4 in terapia intensiva), 2 a San Bonifacio, 6 a Villafranca e 8 a Peschiera (nessuno critico) e infine 36 all'ospedale di Negrar (3 in terapia intesiva).

E purtroppo è salito anche il conto dei deceduti in provincia di Verona. Dai 5 di questa mattina si è passati ai 7 di questa sera, di cui 4 a Borgo Trento, 2 a Negrar e uno a Legnago. Dall'inizio dell'emergenza sono 60 complessivamente i deceduti in Veneto e attualmente sono 125 i pazienti critici in ospedale, mentre 416 sono ricoverati ma non in condizioni gravi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento