Cronaca

Coronavirus, a Verona 1317 contagiati: 5 decessi e 13 persone dimesse

Il nuovo bollettino vede un nuovo aumento dei tamponi positivi in Veneto e nell'area scaligera, dove cresce il numero delle persone ricoverate ma resta stabile quello dei pazienti in terapia intensiva

Immagine generica

Il nuovo bollettino con gli aggiornamenti sull'epidemia di "Sars-Cov-2" in Veneto, emesso dalla Regione, vede un aumento di ulteriori 140 casi sul territorio alle ore 17 del 25 marzo, rispetto ai dati forniti alle ore 8 della medesima mattina, per un totale di 6582 contagiati, mentre 17159 si trovano in isolamento domiciliare. Nel Veronese i tamponi positivi sono saliti a 1317, 13 in più rispetto al bollettino mattutino, mentre i soggeti in isolamento sono 3266
Ricordiamo che la Regione Veneto ha annunciato di voler mettere in pratica un piano di "tamponi a tappeto", nel tentativo di individuare tutti i contagiati, asintomatici compresi e cercare così di fermare la diffusione di questo Coronavirus. È dunque lecito attendersi un aumento dei casi. 

Per quanto riguarda le persone condotte in ospedale, queste in tutto sono 1754 (+31 rispetto alle ore 8), 1436 in area non critica (+29) e 318 in terapia intensiva (+2). Il numero dei deceduti complessivi in Veneto purtroppo ha raggiunto quota 273 (+16), mentre le persone che sono state dimesse sono in tutto 485 (+46). 

La situazione negli ospedali veronesi vede complessivamente 469 persone ricoverate (+5), di cui 372 in area non critica e 97 in terapia intensiva. Nello specifico: a borgo Roma sono 68 i pazienti in area non critica (-6) e 23 in terapia intensiva (0); a borgo Trento 42 non critici (-2) e 35 (0) in terapia intensiva; a Legnago 50 non critici (+3) e 8 (0) in terapia intensiva; a San Bonifacio 9 non critici (+1) e nessuno (-1) in terapia intensiva; a Villafranca (centro Covid-19 per il Veronese) 120 non critici (+2) e 16 (+1) in terapia intensiva; a Negrar 59 non critici (+4) e 6 (+0) in terapia intensiva; a Peschiera del Garda 24 non critici (+2) e 9 (+0) in terapia intensiva. 
Sono 5 purtroppo i nuovi decessi registrati nelle strutture scaligere, che salgono così a 69. Altre 13 persone sono state invece dimesse, portando così totale a 110. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Verona 1317 contagiati: 5 decessi e 13 persone dimesse

VeronaSera è in caricamento