Cronaca

Covid-19: dopo il boom a Verona rallentano i contagi. 8 però i decessi

Solo 17 tamponi positivi nell'aggiornamento delle 17, mentre continua a calare il numero di persone ricoverate nella provincia scaligera ed in generale nel resto del Veneto

Immagine di repertorio

Dopo il boom di contagi da Covid-19 evidenziato dall'aggiornamento delle ore 8 del 10 aprile della Regione Veneto, nel Veronese la curva interrompe la propria impennata: sono 17 infatti i tamponi positivi registrati nella giornata di venerdì, per un totale di 3274, che rimane come primato regionale. Sono 2812 le persone attualmente positive, con i decessi che tra strutture ospedaliere e non sono arrivati a 235. Continua ad aumentare anche il numero dei negativizzati virologici, arrivati a 227 (+7 rispetto al dato delle ore 8), mentre i soggetti in isolamento domiciliare restano 2336. 
Per quanto riguarda il Veneto, il numero di tamponi positivi è di 13459 (+38), dei quali 10592 attualmente contagiati. I decessi di persone positive al coronavirus sono invece saliti a 824 (+31), 2043 (+62) i soggetti negativizzati e 18567 quelli in isolamento domiciliare. 

tabella 1-11

Calato significativamente il numero dei ricoveri in Veneto, scesi ad un totale di 1726 (-52), dei quali 1478 (-43) in area non critica e 248 (-9) in terapia intensiva. Oltre a questi sono presenti in strutture territoriali, 158 pazienti trasferiti da ospedali per acuti.
Un andamento che rispecchia quello della provincia scaligera, dove i pazienti costretti alle cure ospedaliere sono ora 554, grazie alla diminuzione registrata nell'area non critica (479 persone ospitate, 11 in meno rispetto alle ore 8), mentre in terapia intesiva sono ancora presenti 75 casi. 
Di seguito, la situazione dei singoli ospedali: a borgo Roma 60 (-3) pazienti sono in area non critica e 15 (dato stabile) in terapia intensiva; a borgo Trento 28 (-2) pazienti sono in area non critica e 25 (dato stabile) in terapia intensiva; a Legnago 59 (+1) pazienti sono in area non critica e 7 (+1) in terapia intensiva; a San Bonifacio 27 (+4) pazienti sono in area non critica e 3 (-2) in terapia intensiva; a Villafranca (ospedale veronese per il Covid-19) 113 (-3) pazienti sono in area non critica e 12 (dato stabile) in terapia intensiva; a Marzana 62 (dato stabile) pazienti sono in area non critica; a Bussolengo 15 (dato stabile) pazienti sono in area non critica; a Negrar 75 (-6) pazienti sono in area non critica e 8 (+1) in terapia intensiva; a Peschiera 40 (-2) pazienti sono in area non critica e 5 (dato stabile) in terapia intensiva. 
8 purtroppo sono le morti registrate nei nosocomi veronesi: 1 a borgo Trento, 2 a San Bonifacio, 4 a Villafranca e 1 a Peschiera, con il dato regionale che è salito a 732 (+19), mentre quello provinciale è a 229. 70 pazienti sono stati invece dimessi in Veneto, per un totale di 1595, mentre nell'area veronese il conteggio complessivi si è fermato a 395 (+11).  

tabella 2-2-11
tabella 3-10

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19: dopo il boom a Verona rallentano i contagi. 8 però i decessi

VeronaSera è in caricamento