Coronavirus, tutti i consigli e le indicazioni del ministero della Salute per evitare il contagio

In caso di sintomi da coronavirus una cosa da non fare è andare al pronto soccorso

Ospedale Codogno Coronavirus - foto Ansa via Today.it

Il Ministero della Salute e l'Istituto Superiore di Sanità hanno stilato un prezioso decalogo (basato sulle indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e dell'European Centre for Disease Prevention and Control) relativo al coronavirus e ai comportamenti da seguire. Una prima raccomandazione delle autorità è quella, in caso di sintomatologia collegabile al coronavirus di non accedere direttamente alle strutture di pronto soccorso, ma di contattare telefonicamente il proprio medico di medicina generale, in alternativa il numero 118 o l'apposito numero dedicato 1500

Come gli altri, anche questo nuovo coronavirus si trasmette attraverso le goccioline del respiro della persona infetta. Questo virus può causare sintomi lievi, simil-influenzali, ma anche malattie gravi come la polmonite virale. I sintomi del coronavirus sono di tipo respiratorio: febbre, tosse, raffreddore, mal di gola, affaticamento polmonare.

Il video della regione Veneto dedicato al coronaviirus

Il coronavirus può essere trasmesso con la tosse o gli starnuti, oppure tramite contatto diretto personale, oppure toccandosi la bocca, il naso o gli occhi con mani contaminate. Per questo motivo, è importante evitare uno stretto contatto con le persone che hanno febbre, tossiscono o hanno altri sintomi respiratori.

Decalogo Coronavirus-2

Il decalogo del ministero della Salute

È raccomandabile mantenersi ad una distanza di almeno un metro da persone che tossiscono, starnutiscono o hanno la febbre, e lavarsi frequentemente le mani con sapone o con una soluzione alcolica. Si consiglia anche di pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol e di usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate. Cani e gatti non trasmettono il virus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Gli ultimi aggiornamenti per il Veneto dal governatore Luca Zaia

«L’impegno per prevenire l’epidemia da Sars-Cov-2 passa anche attraverso i comportamenti, che devono essere basati su informazioni corrette. – ha commentato il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro - Questo "decalogo" rappresenta anche un bell’esempio di come istituzioni e professionisti garantiscano risposte unitarie ad una possibile minaccia per la nostra salute».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

  • Forti temporali attesi in Veneto: stato di attenzione anche nel Veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento