Saliti a 335 i positivi al coronavirus a Verona, crescono i ricoveri (114) e c'è un nuovo morto

Verona fa registrare l'incremento più alto rispetto a ieri in tutto il Veneto (+54) ed è oggi la terza provincia per numero di casi nella Regione dopo Treviso (413) e Padova (576)

Ospedale, ricoveri coronavirus

Secondo gli ultimi dati disponibili forniti dalla Regione Veneto e aggiornati alle ore 8.30 di oggi, domenica 15 marzo, salgono a quota 2.172 i soggetti risultati positivi al coronavirus "Sars-CoV-2" sul territorio regionale, vale a dire 178 casi in più rispetto a ieri sera. L'incremento maggiore lo fa registrare ancora una volta la provincia di Verona, dove si è passati dai 281 casi di ieri agli attuali 335 (+54). Quella scaligera è ora la terza provincia in Veneto per numero totale di casi, subito dopo quella di Treviso con 413 casi e Padova con 576 casi, oltre quelli del cluster di Vo' (82 casi).

Per quanto riguarda la situazione dei ricoveri ospedalieri, in tutto il Veneto si registra un incremento di 10 persone ricoverate in area non critica per un totale di 426 ricoveri. Nelle terapie intensive venete sono poi 129 le persone ricoverate, 4 in più rispetto ai dati di ieri sera. Per quel che attiene invece la situazione in particolare nella provincia di Verona, il numero dei ricoveri complessivi è salito a 114 rispetto ai 108 di ieri sera. In particolare sono 97 i ricoverati in area non critica (ieri erano 89), mentre calano a 17 quelli che necessitano di cure in terapia intensiva (ieri erano 19). Da registrare purtroppo anche un nuovo decesso all'ospedale di Borgo Roma che porta il computo totale dei pazienti positivi al coronavirus "Sars-CoV-2" morti all'interno della provincia di Verona a quota 8.

I pazienti ricoverati al momento nella provincia di Verona sono distribuiti come segue: 37 in area non critica all'ospedale di Borgo Roma (+6) dove restano 10 quelli in terapia intensiva, mentre sono 2 i ricoveri in intensiva a Borgo Trento, 8 i pazienti ricoverati in area non critica all'ospedale di Legnago e 4 quelli in intensiva, poi ancora 2 pazienti in area non critica a San Bonifacio, 5 all'ospedale di Villafranca di Verona sempre in area non critica (-1), quindi 37 all'ospedale "Sacro Cuore Don Calabria" di Negrar ricoverati in area non critica (+4) e 3 in terapia intensiva, infine, 8 ricoveri in area non critica all'ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda.

Il numero totale dei dimessi in Veneto è salito a quota 120 con due nuove dimissioni rispetto a ieri, mentre il totale dei decessi è anch'esso aumentato a 63 morti (+3 rispetto ai dati di ieri sera).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(FONTE DATI REGIONE VENETO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento