Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Emergenza coronavirus, l'appello del sindaco di Verona: «Si deve rimanere a casa»

«Siamo chiamati a fare un necessario, ulteriore sforzo per sconfiggere al più presto la calamità che ha colpito il Paese», ha dichiarato il primo cittadino Federico Sboarina

Federico Sboarina, sindaco di Verona - foto Facebook Sboarina Sindaco

«Nel Comitato ordine pubblico convocato questa mattina dal Prefetto abbiamo ribadito chiaramente che si deve rimanere a casa. Si può uscire solo per motivi di lavoro, situazioni di necessità e motivi di salute». Esordisce così il primo cittadino di Verona Federico Sboarina nel suo appello a tutti i cittadini del capoluogo scaligero.

«Nelle ultime settimane sono arrivati dal governo provvedimenti sempre più restrittivi. Abbiamo cercato di gestirli mantenendo sempre l’equilibrio tra l’obbligo delle precauzioni richieste e la tutela dei legittimi interessi nella nostra economia, - ha quindi aggiunto il sindaco Sboarina - pur nel rispetto delle regole. Ora siamo chiamati a fare un necessario, ulteriore sforzo per sconfiggere al più presto la calamità che ha colpito il Paese».

«È il momento della responsabilità, - ha infine concluso il sindaco di Verona Federico Sboarina - non c’è spazio per polemiche o strumentalizzazioni. Seguiamo senza "se" e senza "ma" le disposizioni impartite a tutela della salute, nostra e dei nostri cari».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza coronavirus, l'appello del sindaco di Verona: «Si deve rimanere a casa»

VeronaSera è in caricamento