Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa, 11

Si chiama "corona antivirus", ma è l'ennesimo virus per computer: «Non scaricatelo»

La polizia postale lancia un nuovo allarme contro chi sfrutta l'emergenza dovuta all'epidemia da coronavirus: «Diffidate di questi messaggi, evitate di scaricare applicazioni sconosciute»

Polizia postale - immagine d'archivio

«Attenzione al malware Rat chiamato "corona antivirus": un fantomatico antivirus digitale che promette di proteggere dalla malattia Covid-19», così si legge in una nota della polizia di Stato. La polizia postale riferisce infatti di averlo «identificato all’interno di una pubblicità contenuta nel sito web "antivirus-covid19"». Se installato, spiega sempre la polizia, «scarica sul pc un malware identificato come Blacknet».

Questo nuovo malware, secondo quanto si apprende dalla nota della polizia di Stato, «è in grado di aggiungere la macchina a una rete di Pc controllati da remoto da un amministratore capace di utilizzarla per fini illegali». Il pericolo, infatti, spiegano gli agenti delle polizia postale, «sta nelle attività che questo hacker è in grado di fare con la macchina, come lanciare attacchi informatici, fare screenshot, scaricare file, rubare dati, sottrarre password e altre cose che metterebbero a rischio l’identità digitale della vittima».

L’invito dunque rivolto a tutti i cittadini da parte delle forze dell'ordine è sempre lo stesso, e cioè «diffidare di questi messaggi, evitate di scaricare applicazioni sconosciute e non aprire allegati sospetti». Per ogni informazione utile è possibile consultare e anche segnalare i casi dubbi nel portale della polizia postale.

il post facebook della polizia di Stato

Il post Facebook della polizia di Stato che lancia l'allarme contro il nuovo malware scoperto
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si chiama "corona antivirus", ma è l'ennesimo virus per computer: «Non scaricatelo»

VeronaSera è in caricamento