menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppia gay insultata e aggredita in piazza Brà: denunciato un 21enne

Il fatto era accaduto la sera dell'11 agosto sulle gradinate della Gran Guardia e ora le indagini della Digos hanno portato al riconoscimento del 21enne e del gruppo di amici che era con lui

Era la sera dell’11 agosto scorso quando è intervenuto in piazza Brà, nei pressi della Gran Guardia, un equipaggio dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, dopo una segnalazione arrivata al 113 dell'aggressione ai danni di una coppia omossessuale
Arrivate sul posto, le forze dell'ordine hanno cercato subito di ricostruire quanto accaduto. Secondo quanto riferito, i due uomini stavano passeggiando tranquillamente per strada tenendosi mano nella mano, quando sono stati insultati pesantemente per il proprio orientamento sessuale un gruppo di ragazzi presenti sulle scalinate del Palazzo della Gran Guardia. Decisa ad ignorare le provocazioni, la coppia ha proseguito nella propria camminata, ma sarebbe stata raggiunta da un ragazzo del gruppo che, rincarando la dose, avrebbe colpito il più giovane dei due con uno schiaffo al volto per poi allontanarsi insieme ai proprio amici. 
La vittima a quel punto si è fatta refertare al Pronto Soccorso dell'ospedale di borgo Roma, dopodiché ha sporto formale querela presso gli uffici dell’UPGSP.

Dalla vicenda è ripartita la discussione sul problema dell'omofobia, sfociata anche in una manifestazione nel cuore della città per dire basta all'intolleranza. 

Nel frattempo hanno preso il via le indagini della Digos scaligera che, grazie anche alla preziosa collaborazione degli operatori di Volante, è riuscita ad individuare il responsabile dell'aggressione: si tratta di un ragazzo di 21 anni, di nazionalità rumena ma residente a Verona, già gravato da numerosi precedenti di polizia per minacce, lesioni personali in ambito bullismo, ingiuria, estorsione e rissa, mai evidenziatosi sotto il profilo politico. 
Il giovane è stato deferito all'Autorità Giudiziaria per il reato di lesioni, mentre è al vaglio anche il comportamento degli altri ragazzi del gruppo, tutti identificati, incensurati e mai evidenziatisi, come l’aggressore, sotto il profilo politico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento