Cronaca Badia Calavena / Via Conca delle Perle

Una cooperativa veronese in visita dal Papa per consegnargli un regalo speciale

43 veronesi erano in piazza San Pietro nella mattinata di domenica, per dare al Santo Padre "un mosaico che lo raffigura, realizzato con pazienza e abilità dai nostri ragazzi del laboratorio di falegnameria"

C’era anche una delegazione di 43 veronesi, in piazza San Pietro a Roma, in occasione del Giubileo degli ammalati e delle persone disabili. Sono gli operatori, gli utenti con disabilità e le famiglie che ruotano attorno alla cooperativa sociale Monteverde di Badia Calavena. Il gruppo ha raggiunto la capitale venerdì, con un pullman a due piani, attrezzato anche per accogliere le sedie a rotelle ed è rientrata domenica sera.

In Vaticano la comitiva ha preso parte alla manifestazione in programma dal 10 al 12 giugno. Venerdì, appena arrivati, i veronesi hanno compiuto il pellegrinaggio alla Porta Santa, mentre sabato sono stati in visita ai luoghi della cristianità nella capitale e domenica, a partire dalle 10.30, il gruppo ha assistito alla Messa in piazza San Pietro, presieduta da Papa Francesco, e al successivo Angelus.

"È una grande emozione essere qui, siamo tutti entusiasti e si è creato un bellissimo clima tra operatori, ragazzi con disabilità e familiari – ha detto prima di partire il presidente della cooperativa sociale Monteverde Giovanni Soriato –. Domani (domenica, ndr) parteciperemo alla Messa in piazza San Pietro: speriamo di riuscire a consegnare al Papa Francesco un mosaico che lo raffigura, realizzato con pazienza e abilità dai nostri ragazzi del laboratorio di falegnameria; è un dono a un pontefice particolarmente sensibile e vicino alle persone con disabilità". Il mosaico è composto da centinaia di tasselli policromi, in essenze di legno pregiato, incastonati uno ad uno da alcuni ragazzi con disabilità che partecipano a questa attività riabilitativa.

Mosaico Papa Francesco-2

La visita a Roma, nell’anno giubilare, è un ulteriore regalo per il 30° anniversario della cooperativa sociale Monteverde, fondata nel 1986 a San Zeno di Colognola ai Colli. A coronare i festeggiamenti, il dono di questo pezzo d’arte artigianale, che si spera arrivi presto fra le mani del Santo Padre.
Monteverde, oltre a occuparsi di adulti e minori con disabilità della Lessinia e dell’Est veronese, si prende cura di bambini con difficoltà di apprendimento e delle famiglie, grazie ai servizi di consulenza psicologica offerti nel nuovo poliambulatorio specialistico di Vago di Lavagno, che verrà inaugurato a settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una cooperativa veronese in visita dal Papa per consegnargli un regalo speciale

VeronaSera è in caricamento