rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

"Convenzione dei diritti dell'infanzia"

Veniva approvata 20 anni fa a New York dall'assemblea delle nazioni unite

E’ stato celebrato in Consiglio comunale il ventennale della “Convenzione dei diritti dell’infanzia”, approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre del 1989 a New York.


Sono intervenuti all’incontro, promosso dalla presidente della commissione Servizi sociali ed educativi Antonia Pavesi, l’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco, il collaboratore dell’ Ufficio di protezione e pubblica tutela dei minori della Regione Veneto Paolo De Stefani e la collaboratrice Unicef per il progetto “Una città a misura di bambino” Eliana Riggio. Per l’occasione il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità, con 37 voti favorevoli, la mozione sottoscritta da tutti i capigruppo consiliari (primo firmatario il consigliere Lista Tosi Antonia Pavesi) che impegna l’Amministrazione comunale “a riconoscere l’importanza fondamentale della diffusione di una cultura di ascolto ed attenzione verso i minori da parte di tutti gli adulti, come primo fondamentale passo per comprendere ed interpretare bisogni, opinioni e disagio di bambini ed adolescenti; ad individuare gli strumenti più adatti per la diffusione di questa cultura all’interna delle famiglie, delle istituzioni, degli enti, dei servizi destinati all’infanzia e all’adolescenza e in generale nel mondo adulto; ad accompagnare e promuovere la normalità della vita delle bambine e dei bambini non soltanto facendo conoscere loro i diritti di cittadino di cui sono titolari, ma rendendone affettivo l’esercizio attraverso l’accoglimento e l’applicazione sul territorio del loro punto di vista, considerando i bambini quali soggetti attivi e protagonisti della società”. “La tutela dei minori – ha dichiarato l’assessore Bertacco – è attualmente una problematica di notevole rilevanza ed impatto sociale, soprattutto per la grave espansione dei fenomeni di criminalità perpetrati contro i minori. Investire sull’infanzia – ha concluso Bertacco – significa investire sul futuro di tutti noi ed è per questo che i diritti dei bambini e delle bambine devono trovare una collocazione prioritaria in tutti gli enti e gli ambiti di programmazione sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Convenzione dei diritti dell'infanzia"

VeronaSera è in caricamento