Veronetta e i migranti. Organizzata una contromanifestazione di solidarietà

L'evento è organizzato da un'assemblea di cittadini costituitasi il 17 dicembre: "Pensiamo che la società civile abbia a questo punto l'obbligo di rispondere non solo con appelli e documenti"

Le recenti, numerose manifestazioni di intolleranza e odio verso i migranti e chi li sostiene, avvenute sia in città che in provincia e fomentate da gruppi razzisti e fascisti – Verona ai Veronesi, leghisti e indipendentisti vari – cui alcuni media locali prestano la grancassa, non possono essere più ignorate. Dopo la protesta dei richiedenti asilo ospitati presso l’ostello di Verona è stata annunciata per lunedì 9 gennaio l’ennesima manifestazione che inonderebbe di odio le strade e le piazze di Veronetta.

Questa la comunicazione diffusa dall'Assemblea 17 dicembre, in merito alla manifestazione lanciata da Verona ai Veronesi per la serata di lunedì, dopo la protesta di alcuni profughi davanti all'ostello di via Santa Chiara avvenuta nei giorni scorsi, che ha provocato anche le reazioni della politica veronese. 

Pensiamo che la società civile abbia a questo punto l’obbligo di rispondere non solo con appelli e documenti – che pure certamente sono utili per capire il fenomeno delle migrazioni – ma con concrete iniziative di solidarietà e sostegno a quanti sono forzosamente ospiti del nostro Paese.

L’assemblea 17 dicembre, costituitasi in seguito ai recenti fatti di cronaca di cui sopra, per cercare di analizzare e capire quanto sta succedendo nel nostro territorio (accoglienza istituzionale, attività delle cooperative e loro gestione, coinvolgimento del volontariato) e provare a proporre una visione diversa, lontana dal sistema di profitto/apartheid attualmente vigente, invita i cittadini e le cittadine a scendere in piazza per dire basta all’odio e all’intolleranza e per costruire ponti di cultura e di pace.

La partenza del corteo, per cui è stata inoltrata richiesta alla questura, è prevista per lunedì sera alle ore 19.00 da piazza S. Toscana.

Una contromanifestazione quindi, a difesa della tolleranza e dell'amore per il prossimo, che prenderà corpo nello stesso giorno di quella annunciata nei giorni scorsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'evento è stato organizzato dall'assemblea costituitasi il 17 dicembre, alla quale aderiscono: ADL-COBAS, TransFormazione, Circolo Pink, Equilibrio Precario, Laboratorio Autogestito Paratodos, One Bridge to Idomeni, RivoltailDebiti/Communia, Lavoratori e Lavoratrici in Lotta a Verona, Verona Antispecista, CUB-Confederazione Unitaria di Base, Rifondazione Comunista Verona, Osservatorio Antirazzista Verona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento