Fermato per un controllo, deve scontare una pena per furto e rapina

I carabinieri di Bardolino lo hanno scovato nel corso di alcune verifiche su conducenti e veicoli che transitavano in via Croce: l'uomo è stato portato in carcere e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria

I carabinieri di Bardolino

I carabinieri di Bardolino lo hanno fermato nel pomeriggio del 13 ottobre per un normale controllo, scoprendo però che sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Verona e così per C.V. classe 1983 pregiudicato di origini moldave, in Italia senza fissa dimora, sono scattate le manette. 

I militari erano impegnati in un posto di controllo lungo via Croce, a Bardolino, quando hanno fermato un furgonr con a bordo due uomini d'origine moldava. Uno dei due avrebbe cercato in qualche maniera di evitare di consegnare i documenti durante le verifiche delle generalità: si trattava appunto di C.V. che, dall'interrogazione della banca dati delle forze di polizia, è risultato essere destinatario di un ordine di carcerazione per un residuo di pene già comminate tra il 2005 ed il 2007, pari complessivamente a 2 anni, 3 mesi e 20 giorni di reclusione, inflittegli per diversi reati contro il patrimonio, tra i quali furto e rapina. 

Arrestato, è stato condotto prima alla stazione dei carabinieri e, dopo le formalità di rito, nel carcere di Montorio, per rimanervi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

Torna su
VeronaSera è in caricamento